La Lega di Rieti: “Gli episodi di violenza che coinvolgono gli extracomunitari? Colpa della sinistra”

“Giorni difficili per il politicamente corretto in Provincia di Rieti, la realtà sta emergendo con tutta la sua devastante potenza e gli errori, frutto delle scelte nefaste del passato, come nodi stanno arrivando al pettine – scrive in una nota il Coordinatore Cittadino della Lega Salvini Premier di Rieti, Emanuele Olivieri –  Si perché, tutti i fatti di violenza che stiamo vivendo in questi giorni, purtroppo hanno per filo conduttore, il buonismo senza idee, senza progettualità, quindi senza possibilità di attuazione, di sinistra origine. L’accoglienza, che negli anni è diventata “un dovere assoluto”, non ha ricevuto il giusto tributo in termini di visione e programmazione, con il risultato di essere indiscriminata e ingovernabile. Benvenuti nella nostra nuova realtà, fatta di paura di uscire di casa non solo alla sera in periferia, ma anche in piazza al pomeriggio. Da cittadini ci chiediamo, dove sono finiti gli illuminati ispiratori di questa nuova inclusiva realtà? Dove sono finiti i buonisti assoluti che si permettevano di etichettare come razziste quelle persone di buonsenso che avevano previsto il triste finale di questa storia? Dove gli spetta, in quel silenzio colpevole di chi ha capito, ma in ritardo”.

E continua: “Ci sono silenzi più assordanti di altri e certamente alcuni più colpevoli di altri. Da cittadini crediamo sia legittimo chiedersi se il silenzio della Elly Schlein sui fatti che hanno visto tristemente coinvolta, nel pomeriggio, proprio la cittadina che ospitava la sua passerella per le europee, sia stato opportuno. Come crediamo si possa chiedere se le granitiche certezze sul funzionamento di questo sistema di accoglienza degli immigrati, tanto caro al PD e ai suoi dirigenti, siano ancora tali. E come si possano giustificare tali certezze davanti ai cittadini e alle cittadine di Cittaducale, costretti a vivere in un contesto di giorno in giorno sempre più inospitale? Possibile davvero che su questi temi di portata epocale, a sinistra, nessuno abbia nulla da dire? In ultimo ci sentiamo di chiedere al Prefetto uno sforzo ulteriore affinché si possa finalmente mettere la parola fine ad una situazione che sembra essere sfuggita di mano.” conclude la nota.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.