Home / Contatti

Contatti

RietiLife.com –  L’informazione nella tua città

Per   pubblicità   su    RietiLife:  cell.: 3467666026   mail: [email protected]

Per segnalarci foto-notizie contattateci ai seguenti recapiti: mail:  [email protected]   074653235

Per   pubblicità   su    TerniLife: cell.: 3467666026   mail: [email protected]

Si fa presente che i commenti sono moderati, quindi non appariranno finché non saranno approvati da un amministratore. Non saranno approvati i commenti offensivi o in cui viene usato un linguaggio non civile e in ogni caso non verranno approvati i commenti non firmati.

2 commenti

  1. E’ la prima volta che scrivo qualcosa pubblicamente, ma l’esasperazione mi porta a farlo. Non sono amante dei film, ne ho visti pochissimi in vita mia, tra questi c’è “La vita è bella” di Roberto Benigni. Ebbene, avete presente la scena in cui il protagonista, appena deportato nel campo di concentramento, spiega al figlio, per rassicurarlo, che è tutto un gioco…ecco, per alcune persone l’emergenza che stiamo vivendo è questo, un gioco, un gioco per il quale sono state chiuse le scuole e, ancora peggio, sono stati fermati i campionati di calcio dietro cui ci sono spaventosi interessi economici. Ora, per arrivare a tutto questo, un gioco non sarà, ma non lo è non perché lo dico io, comune cittadina italiana, lo è perché ce lo dice la legge, la legge che tutti dovremmo rispettare. Se già nella fase 1 ci si lambiccava il cervello per trovare una scusa per evadere ed eludere i controlli, ora che siamo nella fase 2 è ancora più semplice…basta dire che vado a trovare un congiunto! Purtroppo nessuno degli organi preposti può entrare in un domicilio privato a controllare se non si facciano assembramenti, questo sta nella responsabilità delle persone, quella a cui si raccomandava il nostro Presidente del Consiglio quando ha detto “Mi raccomando, non è un libera tutti”. Ciò che mi meraviglia è che passi pure il fatto di correre il rischio di infettare qualcuno, ma non si ha nemmeno il timore di contrarre il virus personalmente stando a contatto con gente che non si sa che posti ha frequentato. Con questo atteggiamento, basta poco a ricominciare da capo con i contagi. Non voglio generalizzare, mi auguro che non tutti siano degli irresponsabili che mi fanno solo rabbia, siamo arrivati ad oltre 30mila morti solo in Italia, non è un gioco, provate a dirlo ai familiari di coloro che hanno perso un parente! Voglio rivolgere il mio pensiero a quel signore che ha scritto pochi giorni fa alla vostra testata per sensibilizzarci sulla Fase 2, sono contenta della sua guarigione e spero che il suo messaggio sia arrivato a più quanti possibile perché nessuno può dirsi immune da questo virus. Io penso di fare la mia parte, non vorrei ricominciare con il lockdown, ma se questo servisse a sensibilizzare la gente ben venga, lo accetterò nuovamente, sperando sempre che andrà tutto bene.
    Una cittadina reatina

  2. Maurizio Perelli

    Sono titolare di un’attività bar presso Cittaducale e con la presente vorrei ringraziare la CNA di Rieti della Direttrice Enza Bufacchi e tutti i consulenti della medesima struttura per la grandissima professionalità con la quale in questi difficili mesi mi hanno permesso di avere aggiornamenti costanti sulle possibilità dei nuovi mercati delivery e take away, permettendomi così di contenere in maniera importante le perdite economiche. Una disponibilità illimitata, nei giorni feriali e festivi, di giorno come di sera, perfino durante la giornata di Pasqua. Un grazie inoltre per l’eccellente lavoro di raccordo svolto sempre dalla CNA tra gli istituti di credito e le strutture del Ministero dello Sviluppo Economico necessarie all’erogazione dei fondi che saranno necessari alla ripartenza. Grazie di cuore, se ne sono uscito con le ossa sane grande merito è anche vostro.
    Maurizio Perelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.