Il Rieti perde al 91′: sorriso Scandicci allo Scopigno, 2-1. Si interrompe la striscia, Marcheggiani fa il nono gol | FOTO

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

(di Christian Diociaiuti) Il Rieti non dà continuità alle due vittorie di fila e perde 2-1 in casa contro lo Scandicci al 91′, in uno scontro diretto: ora 11 punti per il Rieti, 15 per i toscani, a vista della zona interessante della classifica. Toscani avanti subito con Mariani, il Rieti pareggia a inizio ripresa con Marcheggiani su rigore (nono centro in dieci presenze, sesto su rigore). Nel finale il Rieti si fa del male da solo con Pedone che tira fuori dalla porta un gol praticamente fatto da Principi e apre la strada al gol decisivo di Santeramo a un minuto dalla fine per lo Scandicci. RISULTATI E CLASSIFICAArbitraggio british di Verrocchi di Sulmona, che contribuisce non poco a innervosire le squadre nel finale.

Il Rieti sceglie il 4-3-3: A protezione di Narduzzo, Tiraferri a destra, De Martino e Montesi in mezzo, Meo a sinistra. A centrocampo: Falilò a gestire, Marchi torna intermedio a destra, Benhalima a sinistra. Attacco con Tirelli largo a destra, Marcheggiani in mezzo e Galvanio a sinistra. Scandicci col 3-5-2 che però appare abbastanza propositivo in avvio: davanti Saccardi e Vanni.

La gara inizia in salita: il Rieti crea, sembra non rischiare, ma al 10′ viene freddato da Mariani: servizio ricevuto al volo e insaccato ad incrociare senza che Narduzzo possa arrivarci. Una bella risposta arriva da Marchi al minuto 17: progressione centrale ma spostata sulla destra, riesce a superare due avversari e andare a concludere, ma la sfera termina sopra la traversa. C’è anche un recupero sulla linea di fondo da parte di Marcheggiani a portiere battuto, ma la palla esce fuori sulla scivolata dell’attaccante reatino.

Al secondo minuto della ripresa il Rieti pareggia, 1-1: è Marcheggiani a segnare il rigore conquistato da Galvanio (atterrato in area da Ficini). Si tratta del nono gol in 10 presenze quest’anno (199 in tutta la carriera reatina) per Marcheggiani. Rieti che cambia anche posizione a Tirelli (mentre lo Scandicci sostituisce il portiere, non impeccabile): non brillantissimo nella non desueta posizione di esterno d’attacco, torna in mezzo con Principi a prendere il suo posto (subentrato a Benhalima). Tirelli alza i giri a ridosso della mezzora e si propone almeno due volte in pochi minuti, rendendosi pericoloso in area. Pericoloso è anche Imbrenda al 38′: palo sugli sviluppi di un corner. Al minuto 44, poi, pasticcio Rieti: sugli sviluppi di una punizione battuta di Tirelli, Principi schiaccia in porta. La palla è dentro ma Pedone, con la convinzione di ribadirla in rete, la toglie letteralmente dalla porta e manda alto, finendo impigliato nella rete. Il gol non fatto dal Rieti spinge lo Scandicci: al 46′ Santeramo segna il 2-1, rete che regna in un finale nervosissimo e spezzettato. Il giocatore toscano svetta su un corner e fredda Narduzzo. Il Rieti torna a perdere: con 11 punti è la prima delle squadre in zona playout. Quinto ko stagionale.

L’Uomo RietiLife di giornata è Giuseppe Falilò: è il più votato della tribuna stampa. Sempre pronto a centrocampo, gioca come un grande e dà tutto se stesso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.