MESSAGGIO ELETTORALE A PAGAMENTO

“Anche 100 violazioni in 24 ore allo stesso incrocio”: da sabato 20 novembre attive le telecamere ai semafori, ecco dove | VIDEO – FOTO

Foto: Riccardo FABI ©

(di Christian Diociaiuti) Sabato 20 novembre è il T(red) Day: in quattro incroci della città saranno attive – e dunque faranno le multe, occhio – le telecamere per rilevare il passaggio con il semaforo rosso dei veicoli in transito.

Innanzitutto, i semafori interessati: via Paolessi incrocio con viale Maraini, via Salaria per L’Aquila a Porta d’Arce in direzione via Salaria/viale Morroni; via Palmiro Togliatti incrocio con via del Terminillo/via de Gasperi (ex Manicomio); via Sacchetti Sassetti direzione viale Matteucci. La multa scatta solo se si passa col rosso e non vale già con il giallo. Le telecamere – in quanto tali – faranno video (non foto!) che ricostruiranno tutta la scena di eventuale infrazione al codice della strada e permetteranno eventuali contestazioni puntuali.

Cosa si rischia in caso di violazione? Una multa che va da 167 a 655 euro e 6 punti in meno sulla patente di guida. In caso di recidiva nel biennio successivo alla prima infrazione si applica anche la sospensione della patente da 1 a 3 mesi. L’importo della multa aumenta di 1/3 se l’infrazione risulta commessa dopo le ore 22 e prima delle ore 7 e viene accertata da un agente di polizia. l’importo può ridursi del 30% se si provvede al pagamento della multa entro il 5° giorno successivo alla contestazione o alla notifica della violazione (art. 202 comma 1 CdS). Tale riduzione non si applica alle violazioni per cui è prevista la sospensione della patente. La decurtazione dei punti per i conducenti neopatentati è raddoppiata.

RietiLife ha sentito i reatini e gli automobilisti, che sembrano favorevoli all’installazione delle telecamere in punti spesso teatro di incidenti, gravi o meno. Lo ha fatto affidando a ‘Tu che ne pensi?’ (la trasmissione condotta da Nicolò Lucantoni, immagini e montaggio di Luciano Mancini), rapide interviste ai semafori e sentendo anche la Polizia Locale di Rieti e in particolare il dirigente (l’articolo continua sotto)

“Le quattro aree in cui saranno attive le telecamere ai semafori – spiega al microfono di ‘Tu che ne pensi?’, Sonia Salvi, dirigente della Polizia Locale di Rieti – sono risultate quelle a più alta incidenza di sinistri stradali. Abbiamo collaudato i sistemi e rilevato un importante livello di violazione del codice della strada. Basti pensare che in 24 ore di collaudi, in una sola area semaforica, ci sono stati oltre 100 passaggi con il rosso. Siamo coscienti che la fase di verde in via Paolessi è ridotta e stiamo cercando di regolamentarla per concedere più verde per quella via. Il giallo sarà regolamentato secondo le norme del codice della strada: la valutazione spetta all’automobilista rispetto al comportamento da tenere per garantire la sicurezza sua e degli altri. Noi contesteremo solo la violazione a semaforo rosso. Installare dei countdown per il rosso? Lo stiamo valutando. Cercheremo di capire se è produttivo ammetterlo oppure no. I T-Red saranno gestiti dalla Polizia Locale. I proventi saranno destinati a quanto previsto dal Codice della Strada”.

 

Print Friendly, PDF & Email