Un nuovo ponte sul Velino: unirà Campomoro ai Pozzi. Arriva entro il 2026

Arriva un nuovo ponte sul Velino con una serie di interventi sul centro storico progettati dal Comune di Rieti grazie ai 17 milioni di euro che arrivano dal Ministero delle Infrastrutture. Alla conferenza stampa (Leggi), tenutasi questa mattina, a cui hanno partecipato il sindaco Cicchetti e l’assessore Emili, è stato chiarito che il progetto, che dovrebbe concludersi entro il 2026, e che si snoderà nello specifico su tre diversi fronti: in primis il recupero di alcuni edifici nel centro storico, i luoghi dove essi si trovano e, infine, una migliore fruibilità del territorio urbano. Innanzitutto, il completamento dell’edificio ex Manni in via Sant’Agnese consentirà di avere alloggi per i portatori di handicap; l’ex Ospizio Cerroni in via Garibaldi si trasformerà in un punto di posta per l’aggregazione turistica; Palazzo Javarroni diverrà un edificio residenziale.

E ancora. La realizzazione di un nuovo ponte sul Velino che unirà le sponde del fiume da Campomoro ai Pozzi; infine si interverrà sulle strade: via Cintia, via Varrone, Largo Cairoli, via Garibaldi, via Sant’Agnese, piazza Oberdan e Mazzini. “I punti forti degli interventi permetteranno di avere più alloggi per ripopolare il centro storico – ha detto Emili – Via Garibaldi tornerà a riguadagnare dignità, l’ascensore per piazza Mazzini e il ponte miglioreranno l’accessibilità al centro storico”. Il sindaco Cicchetti ha poi sottolineato: “Abbiamo lavorato duramente per ottenere questi risultati. Risultati frutto di sacrificio e di ‘visione della città”.

Foto: Riccardo Fabi ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.