Il recupero finisce in favore del San Donato: Rieti battuto 4-2, Matteo Menghi in gol

(ch.di.) Giocato oggi a San Donato Tavarnelle il prosieguo di San Donato-Rieti, sospesa 10 giorni fa all’intervallo per l’infortunio dell’arbitro. La gara, ripresa al 46′ sul 3-1 per i toscani (tre gol di Russo e uno di Marcheggiani per il Rieti) è finita 4-2 (diretta da Cortese di Bologna): al minuto 83′ ha segnato Marzierli mentre al minuto 88′ ha segnato Matteo Menghi da subentrato, anche Uomo RietiLife di giornata. RISULTATI E CLASSIFICADa segnalare l’entrata al 30′ del secondo tempo di Signate e l’uscita 3′ dopo per un problema alla spalla.

Boccolini ha schierato un undici che ha provato a ribaltare la situazione, spingendosi più volte in avanti contro un avversario organizzato e smanioso di chiudere la pratica sospesa. Domenica il Rieti va a casa della Pro Livorno. Non ci sarà Campagna, con cui è rottura (leggi). Attesi altri tagli dopo l’addio di Franco Zavaglia (leggi).

“Devo fare i complimenti ai miei ragazzi per come hanno giocato questo secondo tempo, abbiamo creato, a differenza della scorsa ‘partita’ contro di loro, parecchie sofferenze ai loro reparti riuscendo sempre a metterli in difficoltà limitando le loro giocate e non facendogli mai prendere campo. Non siamo riusciti a concretizzare le palle gol create, ma rispetto al primo tempo della scorsa volta è stata una partita totalmente diversa per approccio e intensità – dice il tecnico Alessandro Boccolini – Purtroppo sapevamo che contro una squadra in salute e a punteggio pieno la rimonta era complicata e nei risultati non ne usciamo bene in questi due scontri tra san donato e Arezzo, ma siamo tutti convinti sia noi che i ragazzi che possiamo ripartire da queste due ottime prestazioni fatte domenica e oggi, cosi da affrontare le prossime giornate con più certezze e soprattutto fame di vittorie. Il risultato ovviamente del tabellino sarà 4-2 ma per tutti noi è un 1-1 per quello visto oggi. Dispiace per l’infortunio grave di Signate alla clavicola, dove stiamo aspettando ulteriori notizie sperando di ritrovarlo come Zona il più presto possibile a disposizione”.

Foto: Riccardo FABI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.