Turismo e Cultura: 20 giornalisti conquistati dal centro storico di Rieti

Una ventina di giornalisti provenienti da tutto il centro Italia hanno visitato domenica 10 ottobre il centro storico di Rieti per l’educational tour organizzato dalla Camera di Commercio di Rieti Viterbo con il supporto dell’Azienda Speciale Centro Italia Rieti. L’iniziativa è inserita nell’ambito del progetto “Turismo e Cultura”, volto alla valorizzazione del turismo lento nel capoluogo reatino e lungo il Cammino di Francesco e del progetto “PID – Punto impresa digitale”, che ha unito la tradizione all’innovazione rappresentata da un viaggio virtuale nella Rieti medievale.

Un’occasione per conoscere una Rieti ricca di luoghi di interesse nell’ambito di un perfetto mix tra ricchezze naturalistiche, storico-culturali ed enogastronomiche, come il limpido fiume Velino che attraversa la città offrendo scorci suggestivi sulle abitazioni caratteristiche che si affacciano sulle sue sponde e sui resti dell’antico ponte romano e lungo il quale è possibile apprezzare le prelibatezze a base di prodotti tipici locali dei numerosi ristoranti e locali.

Particolarmente piacevole il trekking urbano che ha attraversato le vie e le piazze del capoluogo circondate dalle splendide mura merlate, ancora ben conservate, tra cui piazza San Rufo, racchiusa tra gli imponenti edifici del centro storico e nel cui centro è possibile scorgere un tratto di mura, quel che resta della prima cinta muraria della città romana. Il valore di quest’area è ricordato dalla lapide “Umbilicus Italiae” e da un monumento situato proprio al centro della piazza. Da largo San Giorgio e via Garibaldi poi, passando per l’Ufficio turistico Visit Rieti di Piazza Vittorio Emanuele II, piazza centrale della città, la vicina Cattedrale di Santa Maria Assunta ed i maestosi presepi monumentali realizzati dal maestro Francesco Artese sotto le volte del Palazzo papale, i visitatori hanno percorso via Roma per iniziare l’esperienza immersiva “Medievalis Riscoperta” organizzato con l’ausilio di visori 3D dall’Associazione Riattivati, che ha permesso di immergere i visitatori in un vero viaggio nella storia e nei costumi dell’epoca, grazie alla ricostruzione di scenari in realtà virtuale ed il supporto di innovativi contenuti multimediali.

Due i nuovi appuntamenti in programma nell’ambito del progetto “Turismo e Cultura”, il primo in programma domenica 17 ottobre alla scoperta delle Gole del Farfa, nella splendida Sabina, ed il secondo domenica 24 ottobre lungo il Cammino dei Briganti, da Spedino a Cartore, nel cuore del “Cicolano”, una delle aree più selvagge del territorio reatino al confine con l’Abruzzo, nella Riserva naturale regionale Montagne della Duchessa.

La partecipazione è gratuita fino al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti (20 per ogni appuntamento) con precedenza ai residenti fuori provincia, previa prenotazione obbligatoria all’indirizzo email [email protected]. Per ulteriori info, contattare l’Azienda Speciale Centro Italia Rieti o l’Ufficio Promozione camerale, sede di Rieti, al numero 0746/201364.

Foto: CCCIA ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.