Giornate Fai d’autunno 2021 il 16-17 ottobre a Toffia

“È finita la conferenza stampa del Fai nazionale di presentazione delle Giornate d’Autunno 2021. Adesso possiamo finalmente dirvi dove saremo noi del Gruppo Fai Sabina sabato 16 e domenica 17 ottobre. Dove vi aspetteremo, speriamo in tanti, per scoprire un altro bel borgo di questa nostra Bella Sabina. Saremo a Toffia, a pochi chilometri da Farfa, un borgo rinascimentale costruito su uno sperone di roccia, un paese che come spesso avviene in Sabina ha una storia lunghissima alle spalle, dall’età del bronzo fino ai giorni nostri. Il nostro giro del borgo vi porterà dalla Porta Maggiore rinascimentale alla chiesa di Santa Maria Nova, che sorge sul punto più alto e rende inconfondibile anche da lontano il profilo del borgo. Il percorso lungo lo sperone di roccia è fiancheggiato da un lato e dall’altro da splendidi palazzi che rendono Toffia un unicum in Sabina.

Ma il nostro programma non si limita solo al giro del Borgo. C’è da vedere l’Oratorio delle Stimmate (oggi residenza privata aperta straordinariamente per l’occasione) con il bell’affresco di Vincenzo Manenti: e al Pictor Sabinus, che molto ha operato a Toffia, è dedicato un evento multimediale del Teatro Potlach di Fara Sabina che avrà luogo nel Palazzo Ruffetti-Bufalieri (anch’esso normalmente chiuso al pubblico). C’è la mostra storica nel Palazzo Orsini, oggi sede del Comune. E c’è la visita a San Lorenzo, appena fuori il borgo, la chiesa più antica di Toffia, ricca di storia e di opere d’arte. Un programma ricco ulteriormente arricchito da due conferenze, una il sabato alle 16 (l’archeologo Carlo Virili ci parlerà di Toffia tra archeologia e mitostoria) e l’altra la domenica, sempre alle 16 (la storica dell’arte Ileana Tozzi ci racconterà la vita e le opere di Vincenzo Manenti)” lo scrive il FAI.

Le prenotazioni si effettuano sul sito del Fai nazionale, al seguente indirizzo QUI, cliccando sul bottone rosso PRENOTA e poi seguendo le istruzioni, che prevedono il versamento di una quota (minima) di 3 euro a persona. Siate generosi, se potete. Ubicazione. Toffia si trova sulla via Farense, a circa 5 km dall’Abbazia di Farfa. Durata. Le visite partiranno ogni mezz’ora dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17,30. La visita complessiva all’interno delle mura durerà circa un’ora e mezza, tra giro del borgo, visita all’Oratorio delle Stimmate, evento multimediale a Palazzo Ruffetti e mostra storica nel palazzo Orsini, sede del Comune. Per la visita alla chiesa di San Lorenzo, appena fuori del borgo, calcolate un’altra ventina di minuti. Misure anticovid. Secondo le indicazioni nazionali, si potrà partecipare alle giornate solo se muniti di Green Pass. Durante le visite si dovrà indossare la mascherina e rispettare il distanziamento. Conferenze. Si terranno nell’Oratorio di San Bernardino e ad esse potranno accedere al massimo 40 persone. Le prenotazioni si effettuano al nostro desk, dalla mattina del sabato. Parcheggio. Il Comune di Toffia è ben organizzato, i posti non mancano e troverete chiare indicazioni sui luoghi e come raggiungerli. Possibilità di mangiare. A Toffia non ci sono ristoranti, ci sono due bar che forniranno a chi li desidera panini e bevande. Anche nel centro del paese, in piazza Lauretana, verrà allestito un piccolo punto-ristoro.

Foto: FAI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.