“Prigionieri dei vandali in centro”: lo sfogo dei residenti. Disagio e spese per il Comune, Cicchetti: “Basta, arrivano le telecamere”

(di Federico Ducco – da RietiLife Free Press) Costretti a vivere blindati in casa dalle 21 fino all’alba. Sono i residenti di alcune vie del centro storico costretti a fare i conti con i vandali che, specie nel fine settimana, diventano padroni indiscussi di alcune zone della città vicine ai locali della movida reatina. Panchine divelte, aiuole e fioriere danneggiate e specchi stradali agli incroci mandati in frantumi. Per non parlare di bottiglie, cartacce, bicchieri e piatti di plastica che testimoniano bivacchi notturni abbandonati nei luoghi più suggestivi del centro storico. E alcuni vicoli e portoni usati come latrine dai soliti balordi della notte, per non parlare delle siringhe.

Adesso, però, il Comune, pressato dai residenti, ha deciso di dire basta allo scempio che spesso si traducono in spese, anche ingenti, per le casse dell’amministrazione per riparare i danni. “Queste persone dimostrano di non avere una coscienza e soprattutto senso civico, e allora è giusto che si intervenga con decisione – ha più volte sottolineato il sindaco Cicchetti -. La città non può restare in ostaggio, specie nel fine settimana, di questi balordi che devastano il bene pubblico o danneggiano auto in sosta approfittando dell’oscurità per dileguarsi”. Quindi l’annuncio del primo cittadino: “Stiamo predisponendo un piano per installare telecamere di videosorveglianza nei luoghi del centro cittadino divenuti luogo di ritrovo per i giovani specie nelle ore notturne e spesso teatro anche di risse e in alcuni casi, come a via di Porta Romana angolo vicolo di Santa Lucia e in prossimità del ponte Romano, su richiesta dei residenti, sono stati posizionati cancelli anti vandali che vengono chiusi alle 21 e riaperti la mattina dopo”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. Ma come: Rieti è sotto stato di Polizia da 18 mesi per il Covid (che a Rieti non ha mai creato particolare allarme) ma poi per sventare i danni di 4 teppistelli occorrono le telecamere ?
    Cicchetti non è più quello del 1994, basti vedere anche lo stato indecoroso in cui versano tutte le vie del Comune di Rieti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.