Il Campobasso vince a Rieti e torna in Serie C dopo 8 anni | Festa molisana per 200 allo Scopigno

(di Christian Diociaiuti) Addio playoff, le ultime due giornate della Serie D gruppo F per il Rieti saranno una passerella. A un certo punto ci si poteva anche credere nella post season, ma la speranza ultimamente si era fatta flebile a causa dell’ultimo ko. Adesso la matematica dice di no. Il Rieti perde 2-1 col Campobasso: molisani in C. Team amarantoceleste ribaltato in 10 minuti a inizio primo tempo dopo l’iniziale gol di Vari. Al 94′ inoltrato Giannetti segna anche il gol che avrebbe rinviato la festa del Campobasso – Notaresco secondo in classifica 4-4 con la Recanatese, distacco di 8 punti tra prima e seconda – e regalato il pari al Rieti. La rete viene annullata. Proteste reatine,  non servono a nulla.

La squadra di Battisti vede i molisani vincere il campionato (anche con l’aiuto di unì arbitro, Tomasi di Lecce molto contestato) come scritto da qui a diverse settimane. Anche a loro mancava la matematica. Dunque, Campobasso in C: mancava dalla stagione 2012-2013. La festa inizia a Rieti e si sposta in Molise (a Rieti circa 200 tifosi rossoblù). La squadra di Cudini può festeggiare complice anche il pari della seconda in classifica, Notaresco, con la Recanatese. L’ultima promozione in C allo Scopigno è stata quella nel 2018-2019 dell’Avellino nello spareggio con il Lanusei in campo neutro (in campo c’era Matteo Dionisi con i Lupi). Con il Campobasso festeggia l’ex Rieti Alessandro Dalmazzi.

Ma torniamo a Rieti-Campobasso. La partita ha segnato il ritorno del tifo allo Scopigno QUI LE FOTO Nel rispetto nel protocollo, tutti in tribuna tra distanziamento e mascherine. Venduti poco più di 100 ticket per i locali, 100 accrediti e 210 biglietti ospiti. Il Rieti gioca mercoledì col Castelnuovo Vomano, poi domenica prossima ultima in casa e del campionato allo Scopigno contro Matese. In quell’occasione verrà premiato anche l’Uomo RietiLife 2020/2021 da parte di RietiLife.

L’assetto: il Rieti col 4-3-1-2 con Saglietti in porta, Sadek a destra e Zona a sinistra in difesa; completano Giannetti e Scognamiglio. Centrocampo con Marchi a destra, Orchi in mezzo e Tirelli a sinistra. Vari dietro alle punte, Prandelli e D’Alessandris. Campobasso col 4-3-3: Cudini manda Raccicchini in porta; Fabriani, Menna, Dalmazzi, Vanzan. Centrocampo: Bontà, Ladu, Candellori. Attacco a Vitali, Cogliati e Esposito.

Il primo tempo con tre gol. Al 12′ minuto, Vari segna il gol che porta il Rieti in vantaggio: assist di Prandelli, portiere fuori dai pali e Vari che può insaccare facile con una palla lenta e centrale. Risposta sei giri di lancette dopo. Esposito fa la chicane fuori area, destabilizza Saglietti e lo infila alla sua sinistra dal limite, per l’1-1. Dopo due minuti e mezzo gol fotocopia: Esposito pesca Candellori a metà limite dell’area, servizio facile per infilare all’angolino e confezionare il ribaltone. Gara sotto un gran sole, 30° C ma dai ritmi piacevoli. Contestato dal pubblico di casa l’arbitro Tomasi di Lecce.

Battisti in avvio di ripresa toglie Sadek e mette Tiraferri per spingere sulla fascia destra, intravedendo forse una corsia. La ripresa è nervosetta e non regala sussulti a livello di conclusioni, col Campobasso che si affretta a portare a casa il successo. Finale ritmato e concitato: Giannetti segna a 94esimo inoltrato, gol annullato. Campobasso in C, Rieti che è fuori dai playoff matematicamente. L’Uomo RietiLife di giornata è Federico Vari, per il gol e la prestazione. 

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.