I lavori fuori (e dentro) al teatro Flavio a una svolta. Tra un anno al Vespasiano via gli «storici» cantieri. Stanziati 2 milioni

(di Federico Ducco – da RietiLife Free Press) Nell’aprile del 2022, pandemia a parte, il teatro Flavio Vespasiano tornerà alla piena fruibilità. E questo dopo che gli ultimi cantieri verranno chiusi. Gli interventi faranno del Flavio un teatro di produzione punteranno a riqualificare il cortile esterno che affaccia su Largo Cairoli, che si trascina da quasi dieci anni. Tre gli obiettivi su cui si è concentrata l’amministrazione per terminare l’opera.

Completare innanzitutto la sala polivalente, terminata lo scorso anno, che farà del teatro un luogo di produzione culturale e di rappresentazione; riqualificare poi l’area esterna su Largo Cairoli, il cui progetto esecutivo è stato approvato dalla Giunta a dicembre scorso. Infine la realizzazione di un cortile che diventerà un vero salotto in piena armonia con la facciata del teatro, arricchito da spazi verdi e punti luce. In questi giorni è stata avviata la gara per l’affidamento dei lavori per dare inizio al cantiere entro giugno. Lo “scatolone” di cemento che ha deturpato la facciata laterale del Flavio sarà sanata dagli interventi che si realizzeranno in quell’area.

Quanto alle risorse economiche, tutte dalla Regione, l’importo ammonta a 2 milioni (800 mila per gli spazi esterni e un milione e 200 mila euro per la sala polivalente). Successivamente si procederà alla ristrutturazione della Sala degli specchi anche se i 500 mila euro previsti per i lavori quasi certamente non sono più sufficienti.

Foto: Riccardo FABI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.