Il settore Horeca reatino chiede sostegno alle istituzioni: “Vogliamo ripartire, ma ascoltateci” | FOTO

Foto: Riccardo FABI ©

(r.l.) “Tutti unitissimi”. Un nome, uno slogan. Il settore Horeca reatino – la ristorazione, i locali, il settore alberghiero – si è ritrovato con i suoi rappresentanti ieri in un summit – nel rispetto delle norme covid – a Colle Aluffi, in via Chiesa Nuova. Gli operatori hanno voluto incontrare le istituzioni a tutti i livelli “spontaneamente e senza vincoli politici” per la ripartenza del settore post-pandemia.

“I proprietari delle aziende Horeca fanno ora richieste che serviranno per ricominciare a lavorare costantemente sapendo che avranno altri balzelli da pagare nei prossimi 10 anni. Siamo convinti – spiegano – che l’unione fra tutte le associazioni porterebbe ad ascolti più attenti da parte delle istituzioni e quindi vorremmo che le associazioni di cui facciamo parte si uniscano e lottino insieme per un progetto comune”. Al pomeriggio di incontro, tra gli altri, hanno partecipato da remoto il deputato FdI Paolo Trancassini e il consigliere regionale Fabio Refrigeri. Fabio Melilli (deputato Pd) incontrerà una delegazione lunedì. Presenti gli esponenti di Comune e Provincia, su tutti Daniele Sinibaldi, vicensindaco di Rieti, e Mariano Calisse, presidente della Provincia, pronti a ribadire la vicinanza delle istituzioni locali al settore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.