Lorenzoni: “Emendamenti per zone sisma nel Milleproroghe: c’è ancora sospensione pagamento utenze. Agevolazioni anche per le Sae”

“Il lavoro che abbiamo portato avanti insieme ai miei colleghi della commissione bilancio ha dato i suoi frutti con l’approvazione degli emendamenti al Milleproroghe riguardanti le aree terremotate del Centro Italia. I risultati più importanti: viene prorogata al 31 dicembre 2021 la sospensione del pagamento delle utenze relative a immobili danneggiati e contestualmente la rateizzazione già prevista per 36 mesi viene dilazionata in 120 rate mensili. Inoltre, tutte le agevolazioni sulle bollette, di acqua, luce e gas, ora sono estese anche agli inquilini delle SAE (le cosiddette “casette”), fino al completamento della ricostruzione”: lo annuncia il deputato M5S, Gabriele Lorenzoni.

“Altra disposizione pensata principalmente per le attività di impresa, i commercianti ed i ristoratori che oltre ad aver subito notevoli danni dal sisma si trovano a dover fare i conti con gli effetti della pandemia in atto, è la sospensione per tutto il 2021 del pagamento del Canone Unico, comprendente la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, l’imposta comunale sulla pubblicità, la tassa per l’occupazione di strade e pertinenze di proprietà comunale e provinciale. Una misura pensata dal Movimento 5 Stelle nel 2019 per il cratere sismico del Centro Italia e che ora viene prorogata anche per quest’anno, con buona pace degli amministratori locali che prima si lamentavano con il governo, e ora si prenderanno il merito dell’iniziativa come al solito. Inoltre, rimane in essere l’esclusione dal conteggio ISEE degli immobili inagibili, e viene prorogata al 31 dicembre 2023 l’impignorabilità di qualsiasi risorsa dei comuni comunque destinata alla ricostruzione pubblica e privata. Resta solo il rammarico per la mancata proroga del Credito di Imposta Sud esteso alle aree del Centro Italia colpite dal sisma, che tutte le associazioni di categoria ci avevano chiesto, ma faremo di tutto perché la stessa venga approvata in un prossimo decreto. Non è possibile che il Sud abbia delle agevolazioni fiscali sempre maggiori, mentre il Centro Italia terremotato rimanga fuori da tutto, come sempre (vedi Decontribuzione Sud). Il mio lavoro all’interno della commissione bilancio e all’interno di questo Governo sarà sempre volto alla tutela dei cittadini e di chi fa impresa in un periodo di forte crisi sociale economica e sanitaria che si aggiunge agli effetti del sisma del 2016” conclude Lorenzoni.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.