++Premier Conte: “Evitate spostamenti non necessari. Sacrificio oggi per Natale sereno. Arrivano soldi per chi è stato danneggiato”++

(ch.di.) Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una conferenza alle 13.30 di domenica ha presentato il nuovo Dpcm, in vigore da domani e con nuove restrizioni anti-covid. “I risultati sui contagi non possono lasciarci indifferenti. L’indice Rt ha raggiunto la soglia critica di 1,5. Il numero persone positive ieri ha sfiorato il numero di 20mila persone. Vogliamo tenere sotto controllo la curva epidemiologica. Solo così riusciremo a gestire la pandemia senza rimanerne sopraffatti, permettendo risposta efficiente al sistema sanitario. E scongiurare un secondo lockdown generalizzato, il paese non può permetterselo. Tutelare la salute e preservare l’economia” ha detto Conte.

“Le nuove misure entreranno in vigore stasera a mezzanotte e rimarranno in vigore fino al 24 – dice Conte. – ve le illustro: bar e ristoranti chiuderanno alle 18, compresi festivi. Potranno operare dopo questo orario per garantire domicilio e asporto. Ai tavoli 4 persone, salvo non siano parte del nucleo familiari. Chiudono piscine, palestre, centri benessere, parchi divertimenti e restano chise le discoteche. Chiudono anche teatri, cinema e sale da concerto: una decisione difficile, il mondo della cultura soffre da mesi. Restano aperti i musei” aggiunge Conte.

“Non sono consentiti i festeggiamenti connessi a cerimonie civili e religiose. Convegni e congressi solo a distanza. Fiere, di ogni tipo anche internazionali sono sospese – aggiunge Conte – Nei licei incrementiamo didattica a distanza fino al 75%. Incrementiamo lo smart working, confidiamo di alleggerire i trasporti”.

E ancora: “Non abbiamo introdotto un coprifuoco. Non lo amiamo. Ma ci raccomandiamo: muoviamoci solo per lavoro, necessità e studio o urgenze. Evitiamo di ricevere a casa persone che non facciano parte de nucleo familiare”. C’è da ricordare, tuttavia, che ne Lazio una sorta di coprifuoco vige dalla mezzanotte e per un altro mese. 

“La pandemia ci sfida. E quanto accade provoca rabbia e frustrazione, crea disuguaglianze nuove. Non faccio promesse, piuttosto prendo un impegno a nome del Governo: sono pronti indennizzi per chi verrà penalizzato. I rstori arriveranno tramite bonifico direttamente a chi è interessato dal provvedimento. Rapido ed efficace. Arriveranno nuovi contributi a fondo perduto. Ci sarà un credito d’imposta per gli affitti commerciali per i mesi di ottobre e novembre. Verrà cancellata la seconda rata Imu dovuta entro il 16 dicembre, confermata la cig, arriva indennità mensile per alcuni stagionali di spettacolo, cultura, turismo e sport” aggiunge Conte.

“Questi provvedimenti servono per affrontare il periodo di festività natalizie con maggiore serenità” conclude Conte, prima di rispondere alle domande della stampa.

Foto: Governo ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.