++Conte ha firmato: ristoranti e bar chiusi alle 18. Scongiurato stop domenicale. L’invito: “Evitate spostamenti”++

(p.c.) Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi alle 18, ma aperti domenica. Il decreto sarà In vigore fino al 24 novembre. Il provvedimento è stato firmato nella tarda notte di oggi. Nel pomeriggio attesa conferenza del premier. C’è anche l’invito a non spostarsi se non per necessità, lavoro o urgenze. Una raccomandazione, non un obbligo.

La notizia di una possibile chiusura anticipata dei locali, compresi i ristoranti, era già nell’aria da ieri sera. Notizia che ha portato, nella notte, molti ristoratori reatini a trovarsi in un gruppo whatsapp per confrontarsi. La prossima mossa potrebbe essere, anche se tutti tengono a precisare di essere coscienti della grave emergenza sanitaria in corso nel nostro Paese, convocare un tavolo con istituzioni locali e nazionali.

L’idea quindi di contattare Comune, Provincia e i deputati reatini che siedono in parlamento per trovare una soluzione a quella che sarà una grave perdita economica, soprattutto se la chiusura alle 18, dovesse essere prorogata ulteriormente, per un settore che dall’inizio del lockdown sta pagando un prezzo molto alto. Al tavolo ha detto di voler partecipare il senatore Luca De Carlo.

La versione definitiva del Dpcm “raccomanda fortemente” di “non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”. Rispetto all’ultima bozza, tuttavia, salta la specifica secondo cui era raccomandato di non spostarsi “dal Comune di residenza, domicilio o abitazione”. Il punto, nel corso delle riunioni di ieri, era stato tra i più discussi anche perché nel governo circolava l’ipotesi del divieto di spostamenti tra le Regioni. Divieto che, nel testo firmato da Conte, non viene introdotto.

IL TESTO DA CORSERA

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.