Npc, Stella Azzurra non dà scampo ai reatini in Supercoppa: finale 85-72

(di Roberto Pentuzzi) Pesante sconfitta per la Npc Rieti, che subisce un 85-72 contro la Stella Azzurra Roma, sul campo di Veroli. La Npc Rieti era incompleta in questa seconda gara di Supercoppa Centenario, oltre all’assenza, già prevista del play Sanguinetti, coach Rossi decide di rinunciare anche al lungo De Laurentiis, dolorante ad una spalla. A poco sono serviti i 20 punti di Taylor e 18 di Pepper, soprattutto per i tanti tiri liberi sbagliati 16/31 e la scarsa vena al tiro dalla lunga, 6/24.

Una dinamica Stella Azzurra che parte subito forte con Thioune, poi un po’ di esperienza sotto i tabelloni di Taylor, consente a Rieti di sorpassare i giovani romani, 6-11. Giordano e Cipolla non ci stanno e mettono sul parquet grande energia, fino al 16-18, ancora Taylor segna per la Npc, ma poi la squadra reatina di addormenta sul finire del primo quarto, che termina 22-18.

Rimangono fermi Stefanelli e compagni, anche nel secondo periodo, la velocità e la sfrontatezza di Stephen consente ai padroni di casa di mantenere il vantaggio, 29-23. Rieti soffre la aggressività difensiva della Stella Azzurra, ogni attacco è complicato, tengono bene il campo Stefanelli e Ponziani, ma Giordano non si ferma e porta i suoi avanti 31-25 a metà quarto.

I ragazzi di coach D’Arcangeli si caricano di falli, ma Tommasini e compagni non ne approfittano, commettono molti errori dalla lunetta, che avrebbero consentito il recupero, Mabor e Stephen non hanno timori revenziali e continuano a produrre punti, 36-28. Il margine cresce ancora, l’unico che gioca una partita degna per la Npc è Stefanelli, Pepper si sveglia solo nel finale, ma si va al riposo con un ampio gap da recuperare, 44-35.

Dopo l’intervallo il gioco è sempre piuttosto duro e questo facilita ancora i giovani di Roma, ma pian pianino escono gli americani in maglia amarantoceleste, Taylor con rimbalzi e punti sotto canestro, Pepper dall’arco, 57-52, ma la regia di Tommasini e Fumagalli non è abbastanza fluida.

La Npc si ferma di nuovo, al trentesimo la Stella Azzurra è ancora avanti in doppia cifra, 68-55.

I ragazzi in maglia bianca sfuggono da ogni dove, la maggior prestanza fisica del quintetto di coach Rossi non riesce ad imprimersi, in difesa soffre molto la velocità degli avversari, il punteggio si fa critico 76-58, a metà dell’ultimo quarto, complice un gran canestro di Stephen. Anche quando Rieti ha provato a pressare e mettere in difficoltà i giovani leoni, questi sono riusciti sempre a reagire nel modo giusto, Stephen, 14 punti e Nikolic, 18 hanno fatto molto male ai più esperti avversari, alla fine termina 85-72.

IL TABELLINO

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.