MESSAGGIO ELETTORALE A PAGAMENTO

IL PDL DIVENTA FORZA ITALIA ANCHE A RIETI. CICCHETTI: “CONTANO LE IDEE, NON LE SIGLE”

Silvio Berlusconi ha deciso che è giunta l’ora di rispolverare Forza Italia, e allora anche a Rieti il Pdl cambia insegna e torna al partito del ’94. Si è svolta ieri sera nei locali di via Cerroni, alla presenza del commissario del Pdl, Antonio Cicchetti, e del vice Michele Nicolai, la prima riunione dei quadri provinciali di Forza Italia, “soggetto politico nato dalla trasformazione del Popolo della Libertà”, come si legge nel resoconto ufficiale. “Il dibattito, lungo e appassionato – scrive Cicchetti – è stato incentrato sulla continuità tra le due formazioni di centro destra e sulla identità del bagaglio di valori e di prospettive politiche. Si è discusso anche delle vicende del Comune di Rieti dove una maggioranza che si attarda in continue, inutili e infondate recriminazioni sul passato e mostra palesemente la sua incapacità di governare rischia di procurare l’implosione della città. I rappresentanti del territorio provinciale in attesa della nuova articolazione del movimento, in via di definizione in queste ore, hanno convenuto sull’esigenza di mantenere il massimo di unità evitando fughe in avanti ed iniziative personalistiche che potrebbero disorientare la pubblica opinione in una fase di passaggio sicuramente delicata”. Cicchetti, esponente storico prima dell’Msi e poi di Alleanza Nazionale, si ritrova dunque nel partito di Forza Italia. “Non ho mai badato alle sigle, mi interessano di più le idee”, commenta l’ex sindaco e consigliere regionale, contattato telefonicamente. (Redazione) Foto: Emiliano GRILLOTTI ©

Print Friendly, PDF & Email