Esultanza_NPC_Rieti_5144_life

Il derby è servito: a pranzo c’è Npc Rieti-Virtus Roma. Atteso un PalaSojourner-bolgia

(di Roberto Pentuzzi) Derby di fuoco a mezzogiorno al PalaSojourner. Alle 12 c’è il lunch match della A2. Con la diretta televisiva di SportItalia, la Zeus Npc Rieti e la Virtus Roma si affrontano nel big match per un posto al vertice. I padroni di casa vogliono interrompere la striscia negativa di tre sconfitte consecutive e tentare di lottare ancora per il secondo posto, gli ospiti vogliono consolidare il primato in classifica, ma soprattutto vendicare la sconfitta subita all’andata al PalaLottomatica (75-85).

I ragazzi di Rossi affrontarono quell’incontro con il miglior approccio possibile, soprattutto in difesa, mentre quelli di Bucchi, nonostante il maggior tasso tecnico, non riuscirono a fare altrettanto. I temi della gara di oggi non sono molto diversi, anzi forse le risorse a disposizione della Virtus sono anche aumentate, l’ultimo arrivato è Prandin, mentre la Npc ha avuto dei cambi sostanziali nel roster, ma deve ritrovare il vero punto di forza su cui ha fondato tutti i successi dello splendido campionato che sta disputando e cioè l’aggressività difensiva e l’intensità del gioco.

Contro Roma non si può pensare di difendere solo sulla fortissima coppia di americani Sims-Moore, non si potranno dimenticare i vari Landi, Saccaggi, Santiangeli e tanti altri, ma impostare una difesa globale di squadra, dove chiunque è sul parquet deve dare il massimo, come fatto finora. La Virtus ha in Sims un leader assoluto sotto i tabelloni, ma le giocate ed i punti preziosi di Moore sono stati spesso decisivi, la regolarità di Landi e Saccaggi o le spaccature che può procurare Baldasso sono solo alcuni dei pericoli da contenere, per una squadra che segna 83 punti di media.

Le maggiori novità in casa reatina sono il nuovo play Jackson al posto di Adegboye e Vildera come centro al posto del capitano Gigli, coach Rossi ha lavorato sul miglior inserimento degli ultimi due arrivati, per coach Bucchi in un certo senso ci sono meno punti di riferimento. Bobby Jones, ex di turno, fece molto male ai romani a dicembre, Rieti non può non avere la sua miglior prestazione per provare a vincere la gara. Sono attese la conferma dell’ultima buona prestazione di Carenza ed una ripresa dell’importantissimo Tomasini. Non si sa se sarà della partita il giovane Nikolic, uscito anzitempo dall’ultimo allenamento.
Il PalaSojourner sarà uno spettacolo, pieno per tre quarti dei colori amarantocelesti, sono previsti molti tifosi anche dalla capitale.

COSÌ IN CAMPO
Zeus Npc Rieti: 1 Berrettoni, 3 Jackson, 5 Tomasini, 6 Casini, 7 Toscano, 8 Vildera, 11 Conti, 14 Jones, 17 Carenza, 23 Nikolic, 32 Bonacini. Coach: Rossi.

Virtus Roma: 5 Spizzichino, 7 Alibegovic, 9 Lucarelli, 10 Chessa, 11 Moore, 12 Sandri, 13 Baldasso, 14 Saccaggi, 15 Landi, 17 Prandin, 21 Sims, 23 Matic, 33 Santiangeli. Coach: Bucchi

Arbitri: Cappello, Dionisi, Moretti

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email