carabinieri_eg41

TENTA DI SCASSINARE IL BANCOMAT CON L’ASCIA. POI VA ALL’OSPEDALE E FINGE MALORE

I Carabinieri della stazione di Amatrice hanno deferito alla procura della repubblica, T.D.A., di quarantasette anni, perché notte tempo, armato di un’ascia, ha tentato di scardinare il bancomat del credito cooperativo di Amatrice per impossessarsi del contenuto. Lo stesso incurante, delle telecamere che lo riprendevano, ha tentato a lungo ed invano, di scardinarlo e alla fine ha desistito. I militari, con l’aiuto delle telecamere, non ci hanno messo molto a identificarlo. Tra l’altro l’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, forse vistosi braccato dalla presenza delle telecamere, si è rivolto alle cure dei sanitari dell’ospedale di Amatrice adducendo un malore. I militari lo hanno braccato proprio all’ospedale con ancora in dosso gli stessi abiti visti nelle riprese delle telecamere.

CONTIGLIANO Nel corso di un controllo sulla circolazione stradale, i Carabinieri della stazione di Contigliano, hanno denunciato in stato di libertà un infermiere cinquantenne, B.V. le sue iniziali, pizzicato alla guida della propria autovettura, sulla quale gravava un decreto di sequestro penale disposto dalla procura di Ivrea (Torino). Come se non bastasse, l’autovettura risultata anche sprovvista di copertura assicurativa e nel tentativo di eludere i controlli, il conducente ne aveva contraffatto il tagliando. Per l’uomo è scattata la denuncia in stato di libertà per i reati di falsità materiale e truffa, mentre l’autovettura è stata sequestrata ed affidata in custodia alla concessionaria proprietaria del mezzo. (da comunicato dei Carabinieri) Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email