Ospedale_5240_Life

RIFORMA SANITÀ, PETRANGELI: “REGIONE ATTENTA A RIETI”. MITOLO: “PRIMO PASSO”

Arrivano anche i commenti del sindaco di Rieti Simone Petrangeli e del consigliere regionale Daniele Mitolo al decreto di riordino della sanità firmato dalla Regione Lazio (leggi). PETRANGELI “Esprimo grande apprezzamento per il provvedimento emanato dalla Regione Lazio in materia di politica sanitaria che riguarda la nostra città e la nostra provincia. Il decreto firmato dal presidente Zingaretti è il risultato di un lavoro istituzionale di squadra che dimostra la grande attenzione che la nuova Regione Lazio presta a questo territorio. In qualità di presidente della Conferenza locale della Sanità ringrazio il presidente Zingaretti per aver dato seguito agli impegni assunti ufficialmente nei confronti delle istituzioni del territorio, rispondendo in tal modo anche alle richieste che sono venute dall’Assemblea permanente per il diritto alla salute”. MITOLO “Con la firma del decreto 368 del presidente Nicola Zingaretti e la presentazione dello stesso con il Ministro Lorenzin, la Regione ha scritto una pagina importante in materia di buona amministrazione. Nonostante le moltissime difficoltà, infatti, l’ente laziale ha invertito la rotta uscendo dalla logica dei tagli a 360 gradi e ha potuto presentare un documento completo che esce dall’orbita del romanocentrismo rilasciando ai territori provinciali, come quello Reatino, il ruolo che meritano e che i cittadini chiedono. Sicuramente la manovra da attuare non termina oggi e il decreto è solo un primo passo importante che accoglie le richieste di un territorio con una nuova fase di programmazione sanitaria e con un carico importante di attenzioni verso un sistema integrato fatto dal nosocomio cittadino, da quello di Amatrice e Magliano dove aprirà una casa della salute. La partita, ora, è ragionare sui consolidamenti e sulle nuove possibilità e per questo ribadisco la centralità dell’azione della Regione che ora dovrà rilanciare la propria politica difendendosi dai tagli centrali che potrebbero essere anche maggiori rispetto a quelli inizialmente dati”. Foto: RietiLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email