Esultanza_3595_life

BASKET, RIETI BATTE VASTO E DOPO 8 ANNI TORNA IN UNA FINALE / FOTOGALLERY-1

“Tutti a Latina, tutti a Latina”. Lo canta un PalaSojourner infuocato, almeno mille anime che riempiono la tribuna (c’è anche l’ex playmaker della Solsonica, Davide Bonora) e spingono la Npc Linkem Rieti verso la finalissima di Dnb per l’approdo in Lega Silver. Nella gara 3, o più semplicemente nella “bella”, la partita senza domani, gli uomini di coach Nunzi faticano ma alla fine hanno la meglio di una Bcc Vasto grintosa e quadrata (75-72). Il trascinatore è sempre Picchio Feliciangeli, 21 punti, tanta difesa e un grande cuore. Alla fine è lui a guidare i festeggiamenti, in mezzo ai tifosi, che sanno quasi di liberazione alla luce di quanto accaduto domenica scorsa, quel black out negli ultimi dieci minuti che ha rischiato di compromettere tutto. Oggi – a tre giorni dal colpo esterno sul campo abruzzese – gara in equilibrio fino alla fine, con la Npc sotto nel punteggio anche di nove punti a metà del terzo quarto, dopo essere andata a riposo sul 37-37. Nel finale punto a punto esce il carattere della Npc, che sotto di un punto (69-70 a 56 secondi dalla fine) segna con Benedusi e poi va in lunetta con Giampaoli (19 punti in tutto). Vasto avrebbe gli ultimi otto secondi per pareggiare ma sbaglia da tre a fil di sirena. Rieti torna in una finale playoff otto anni dopo quella di LegaDue persa nel 2006 contro Montegranaro. Domenica prossima la gara 1 di finale al PalaBianchini di Latina, il mercoledì successivo gara 2 a Rieti e domenica 15 l’eventuale bella ancora a Latina. GLI SPOGLIATOI “Stasera bisognava fare un altro miracolo per vincere, merito a Rieti, vi faccio un grosso in bocca al lupo per la finale”, è il commento di coach Di Salvatore. Nunzi: “Per noi era una partita molto difficile, molto più che per loro, che venivano qui senza nulla da perdere. Ad un certo punto avevamo trovato la chiave per chiudere la partita molto prima, ma abbiamo sbagliato l’inverosimile. Picchio Feliciangeli ha fatto la differenza. Arriviamo ad una finale dopo un’annata tribolata, non so dove abbiamo trovato l’energia. Fisicamente non siamo affatto in buone condizioni”. E sulla finale contro Latina, il coach non si sbilancia: “Dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo – annuncia – Latina è favorita perché ci ha battuto tre volte. Ma noi faremo di tutto per non ripetere gli stessi errori fatti contro di loro. Purtroppo loro saranno al completo mentre noi non avremo Ferraro. Dovremo limitare i break che abbiamo subito contro di loro. Faremo di tutto per fargli lo scherzetto, anche se loro sono la squadra più forte di Dnb di tutta Italia. Siamo in finale, non siamo sazi, ce la dobbiamo giocare fino alla fine”. (naz.orl)

Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email