Ferro, vetro, legno. Certamente green. Un po’ struttura nordica, un po’ edificio avveniristico quasi da base lunare ma che entra in simbiosi con la natura, inondata dalla luce, con lunghi corridoi e balconate, scale mobili modello centro commerciale, spazi luminosi che negli interni ricordano un altro moderno ospedale della regione, il policlinico di Tor Vergata. Presentato oggi il nuovo ospedale di Rieti, o meglio, presentato il suo studio di fattibilità: 440 posti letto, 69mila metri quadri di locali e 200mila metri quadri di parcheggi interrati. Secondo lo studio di fattibilità, sorgerà accanto a quello esistente (che verrà poi demolito e accoglierà altre aree a servizio dell’attività ospedaliera) in una vera e propria Cittadella della Salute a pochi km dalla città.  “Se nel 2022 avremo finito la terza fase legata al progetto, entro tre anni – cinque in tutto – dovremmo avere l’ospedale” ha detto il dg Asl, Marinella D’Innocenzo, una delle figure chiamate a presentare il progetto nel dettaglio, indicando dunque il 2025 come deadline del percorso che porterà ad avere la nuova struttura (tre anni per la realizzazione vera e propria dell’ospedale). E attenzione: è prevista la demolizione dell’ospedale esistente, una volta ultimate le strutture. Servizio di Christian Diociaiuti. Montaggio di Luciano Mancini.
Print Friendly, PDF & Email

Music Garage

Nessun video presente nella categoria