Sono stati inaugurati oggi a Terni, Cittaducale e Rieti altri tre totem multimediali attraverso cui è possibile collegarsi al “Museo Immersivo Acea” (MIA) per conoscere e scoprire itinerari turistici e la storia di importanti risorse idriche d’Italia: Cascata delle Marmore, Piediluco e il sistema Nera-Velino; Cutiliae aquae, sorgenti, terme, eredità millenarie; Terme Fonte Cottorella e valle del Turano. Questi nuovi tre totem – uno è stato inaugurato al Belvedere Superiore della Cascata delle Marmore (Vocabolo Cascata, 30), uno a Cittaducale in piazza del Popolo e l’ultimo a Rieti in via di Fonte Cottorella 34 – si vanno ad aggiungere ai primi tre già installati ad agosto scorso a Rieti. L’iniziativa, realizzata da ACEA con Acea Ato 2, in collaborazione con il “Gruppo di Ricerca Interuniversitario GecoAgri LandItaly” e la Diocesi di Rieti con Cuore Blu, rientra nel progetto “Itinerari turistici alla scoperta delle acque d’Italia”, pensata per coniugare aspetti scientifici, economici e culturali intorno al tema dell’acqua. Collegandosi al sito www.museodigitale.gruppo.acea.it si troverà un portale digitale dedicato agli oltre 110 anni di storia del Gruppo Acea dove è possibile, attraverso tour virtuali, ripercorrere le strade dell’acqua, dalle sorgenti agli acquedotti fino al rubinetto di casa. Un’opportunità per permettere a turisti e residenti di scoprire le straordinarie risorse idriche del reatino e del ternano: fiumi, laghi, cascate, sorgenti, canali, acquedotti, terme. Ognuno dei totem è dotato di un QR code che permetterà all’utente di navigare in un ambiente virtuale che racconta, attraverso testi e photogallery, la storia e le risorse idriche del territorio. Basterà inquadrare i QR code con uno smartphone per iniziare un viaggio sia fisico che virtuale (phygital). Grazie a riprese aeree immersive ad alta risoluzione, il percorso turistico dell’acqua consente di sorvolare le città, il corso dei fiumi, le vallate, le aree protette, e di “atterrare” in numerosi punti di interesse, arricchiti da schede e approfondimenti sviluppati dalla Associazione Gruppo di Ricerca Interuniversitario GecoAgri-Landitaly che ha ideato e fornisce il supporto scientifico al progetto. Il progetto prevede a dicembre l’installazione di altri quattro totem: Canetra, laghetto sorgivo; Paterno, Umbilicus Italiae; Greccio, santuario francescano; Rivodutri, sorgenti delle Septem aquae ciceroniane. Servizio di Christian Diociaiuti. Immagini e montaggio Luciano Mancini.

Print Friendly, PDF & Email