Pd Progressisti: “Rieti partecipi a bando LazioAggrega”

Il Pd Progressisti interviene sulla partecipazione di Rieti al bando LazioAggrega. Di seguito il testo di un ordine del giorno per la “Partecipazione bando “LazioAggrega” presentato dai consiglieri comunali di Rieti del gruppo PD progressisti Emiliana Avetti, Rosella Volpicelli e Paolo Bigliocchi:

“Premesso che:
– in data 20 dicembre 2022 la regione Lazio ha emanato un avviso pubblico approvato con Determinazione n. G18052 del 19/12/2022 per la “Promozione e coordinamento delle politiche in favore dei giovani” e ha approvato un Avviso pubblico “LAZIOAggrega” con l’intento di promuovere la costituzione di Centri di aggregazione giovanili attraverso il sostegno alla realizzazione di progetti, destinati a giovani di età compresa fra 14 e 35 anni, che prevedano la riattivazione di spazi pubblici di proprietà del Comune a favore dei giovani tramite contributi a fondo perduto per la ristrutturazione, l’animazione e la promozione di nuovi luoghi dedicati e gestiti da organizzazioni under35 per consentire l’incontro, la condivisione, la co-progettazione e la realizzazione di attività libere, il coworking e il costudying;
Considerato che:
– ai fini della presentazione della domanda il Comune deve preliminarmente individuare gli immobili dove svolgere l’attività di centro aggregazione giovanile. Il luogo individuato dal Comune dovrà essere accessibile ai diversamente abili, idoneo a svolgere le attività previste in sicurezza, dotato di servizi igienici, attrezzato e accogliente ovvero dotato di strumentazione tecnologica (computer, stampanti, proiettore…), rete wi-fi e arredi anche a seguito di interventi di adeguamento;
– ai fini della presentazione della domanda il Comune deve preliminarmente selezionare il gruppo spontaneo di giovani / associazione giovanile partner tramite la presentazione di un bando o avviso pubblico;
– i termini per rispondere a tale avviso sono dal 20 dicembre 2022 al 31 marzo 2023.
Visto che:
– nella missione 6 del DUP – Politiche giovanili, sport e tempo libero non viene descritto nessun intervento per le politiche giovanili e vengono stanziati
o per la voce Giovani 7.500 euro per ogni annualità 2022-2024
o per la voce Sport e tempo libero 2.653.095,11 per il 2022, 6.485.388,59 per il 2023 e 2.373.888,59 per il 2024 senza specificazione alcuna di come saranno investiti tali importi;
– Nel programma elettorale allegato al DUP vengono indicate le seguenti linee di azione a favore dei giovani:
o Riacquisizione dei locali in uso all’Arpa Lazio presso il Polo Culturale di Santa Lucia per ampliamento dell’offerta culturale ai giovani
o Sostegno e collaborazione con l’associazionismo culturale del territorio
o Promozione volontariato e collaborazione con associazioni e privati
o Coprogettazione sociale e promozione del pluralismo associativo.
Considerato che
– Il 27 dicembre 2022 la Giunta del Comune di Rieti, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Claudia Chiarinelli, ha approvato il progetto esecutivo per i lavori di recupero e completamento dell’ex Manni, dichiarando che “l’esigenza di recupero immobiliare si coniuga con la scelta, già avviata nella precedente amministrazione dall’assessorato alle politiche sociali e dall’allora Vicesindaco e assessore al turismo Daniele Sinibaldi, di destinare l’immobile ai giovani. Una volta terminati i lavori di ristrutturazione, infatti, il piano terra dell’edificio di Via Garibaldi sarà assegnato, attraverso progetti specifici, all’aggregazione giovanile e all’inclusione sociale”.
– il 9 gennaio 2023 è stato inaugurato a Rieti, dalla rettrice della Sapienza Antonella Polimeni e dal rettore dell’Università della Tuscia Stefano Ubertini, alla presenza della ministra dell’Università e della ricerca Anna Maria Bernini, il nuovo Polo universitario di Rieti che prevede l’arrivo in città di diversi studenti che avranno bisogno di luoghi di aggregazione, studio e socialità
Visto che
– non è stato ancora presentato alla città né al consiglio comunale alcun piano coordinato per
i giovani e per le loro esigenze di socialità e crescita;
– alla data odierna non risultano pubblicati sul sito web del comune avvisi pubblici per la costituzione degli accordi come previsto all’articolo 2 del bando
Tutto ciò visto, premesso e considerato, si impegna il sindaco e la giunta comunale a:
– partecipare al bando in oggetto, individuando immobili a disposizione dell’Amministrazione idonei che potranno essere utilizzati come centro di aggregazione giovani;
– avviare un dialogo con le associazioni giovanili sul territorio per capire, sin da subito, come animare questi luoghi, facilitando percorsi di ascolto e di buone pratiche.”
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.