Ritrovati i resti di Silvia Cipriani e alcuni vestiti | GLI APPROFONDIMENTI

(di Martina Grillotti) Sono stati ritrovati nel pomeriggio di oggi i resti del corpo di Silvia Cipriani, la 77enne reatina scomparsa lo scorso 21 luglio (leggi). Oltre ai resti, trovati anche alcuni vestiti della donna che sono stati repertati e portati a Roma dalla Polizia Scientifica per la verifica del Dna.

Le ricerche erano ripartite questa mattina dopo il ritrovamento, lunedì, dell’auto in zona Scrocco a Montenero Sabino (leggi), e ieri di una scarpa e della borsa di Silvia Cipriani (leggi). Un elicottero in volo ma soprattutto squadre a terra: le Unità Cinofile della Guardia di Finanza, il Soccorso Alpino, la Polizia e la Polizia Scientifica, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco.

Ci sono voluti più di due mesi con le ricerche, con grande dispiegamento di forze di polizia, che hanno riguardato prima Cerchiara – dove la 77enne viveva – e poi la città di Rieti, dove era residente in via delle Orchidee. La svolta nelle indagini e il ritrovamento dei resti, col ritrovamento dell’auto (leggi). Del caso Silvia Cipriani si sono occupati tutti i maggiori network nazionali. Le ricerche per oggi si fermano qui: non c’è altro che gli inquirenti possano trovare della donna. Ora ci sarà da fare luce ancora sull’episodio, chi indaga dovrà chiarire le dinamiche di quanto accaduto prima di chiudere definitivamente il caso. Le parole della Procura – leggi.

Foto: Riccardo FABI ©

Print Friendly, PDF & Email