Vacunalia torna a settembre a Vacone

Vacunalia, a cura di Niccolò Giacomazzi e Benedetta Monti, torna a settembre a Vacone (RI), grazie al sostegno del Comune di Vacone, Pro Loco Vacone e Studio MultiProfessionale di Roma. Durante le giornate del 3 e 4 settembre i curatori e gli artisti selezionati saranno presenti nel borgo, che verrà animato ulteriormente da appuntamenti gastronomici e musicali. Le opere collocate nelle location più suggestive di Vacone saranno visibili per tutto il mese, fino all’ 1 ottobre.

Il Festival si trasforma liberando la sua natura nomade: se l’edizione precedente Ora et Ozia ha visto opere pittoriche appese tra i lecci nello storico bosco sacro del Pago, Il tempo scortese prevede la cordiale invasione del centro storico, che vive attorno a un castello abbandonato e appartenuto un tempo della famiglia Orsini.

Gli artisti Valerio d’Angelo, Verdiana Bove, Martina Cioffi, Roberto Lino, Pietro Moretti, Yuxiang Wang sono stati chiamati per introdursi in modo coerente all’interno del paese, assecondando l’atmosfera di Vacone che richiama un’estetica da luogo incantato, facendo della sospensione una condizione d’essere.

Tutto in questo contesto pare appartenere alle dinamiche della fiaba: l’imponente e antico castello medievale che stimola il desiderio di riattivarlo magicamente; una Dea, Vacuna, venerata dai tempi dei sabini e poi dei romani; il leccio secolare che pare al tempo stesso proteggere il borgo e incutere timore; il bosco sacro al quale si giunge dopo aver percorso un corridoio naturale e incontaminato.

Vacunalia: il tempo scortese sembra rivelare una storia dimenticata che torna ad essere raccontata, capovolgendo l’oscillazione del ritmo della narrazione ordinaria e scegliendo il non-sense logico che caratterizza ogni grande favola. Gli artisti propongono così una visione in bilico tra realtà e illusione sebbene profondamente nitida e consapevole, consci e portavoce sia dell’una che dell’altra circostanza, in una posizione di confronto e dialogo con il contesto di riferimento.

 

Vacunalia: il tempo scortese

Artisti: Valerio d’Angelo, Verdiana Bove, Martina Cioffi, Roberto Lino, Pietro Moretti, Yuxiang Wang

A cura di: Niccolò Giacomazzi, Benedetta Monti

Opening: 3/4 settembre

Date: 3/4 settembre – 1 Ottobre 2022

Orari opening: 10:00 – 23:00

Entrata libera

Contatti: [email protected]

Tel: +39 366 950 9696 | +39 320 888 6754

Con il sostegno di Comune di Vacone, Pro Loco Vacone, Studio MultiProfessionale

Vacunalia, a cura di Niccolò Giacomazzi e Benedetta Monti, torna a settembre a Vacone (RI), grazie al sostegno del Comune di Vacone, Pro Loco Vacone e Studio MultiProfessionale di Roma. Durante le giornate del 3 e 4 settembre i curatori e gli artisti selezionati saranno presenti nel borgo, che verrà animato ulteriormente da appuntamenti gastronomici e musicali. Le opere collocate nelle location più suggestive di Vacone saranno visibili per tutto il mese, fino all’ 1 ottobre.

Il Festival si trasforma liberando la sua natura nomade: se l’edizione precedente Ora et Ozia ha visto opere pittoriche appese tra i lecci nello storico bosco sacro del Pago, Il tempo scortese prevede la cordiale invasione del centro storico, che vive attorno a un castello abbandonato e appartenuto un tempo della famiglia Orsini.

Gli artisti Valerio d’Angelo, Verdiana Bove, Martina Cioffi, Roberto Lino, Pietro Moretti, Yuxiang Wang sono stati chiamati per introdursi in modo coerente all’interno del paese, assecondando l’atmosfera di Vacone che richiama un’estetica da luogo incantato, facendo della sospensione una condizione d’essere.

Tutto in questo contesto pare appartenere alle dinamiche della fiaba: l’imponente e antico castello medievale che stimola il desiderio di riattivarlo magicamente; una Dea, Vacuna, venerata dai tempi dei sabini e poi dei romani; il leccio secolare che pare al tempo stesso proteggere il borgo e incutere timore; il bosco sacro al quale si giunge dopo aver percorso un corridoio naturale e incontaminato.

Vacunalia: il tempo scortese sembra rivelare una storia dimenticata che torna ad essere raccontata, capovolgendo l’oscillazione del ritmo della narrazione ordinaria e scegliendo il non-sense logico che caratterizza ogni grande favola. Gli artisti propongono così una visione in bilico tra realtà e illusione sebbene profondamente nitida e consapevole, consci e portavoce sia dell’una che dell’altra circostanza, in una posizione di confronto e dialogo con il contesto di riferimento.

 

Vacunalia: il tempo scortese

Artisti: Valerio d’Angelo, Verdiana Bove, Martina Cioffi, Roberto Lino, Pietro Moretti, Yuxiang Wang

A cura di: Niccolò Giacomazzi, Benedetta Monti

Opening: 3/4 settembre

Date: 3/4 settembre – 1 Ottobre 2022

Orari opening: 10:00 – 23:00

Entrata libera

Contatti: [email protected]

Tel: +39 366 950 9696 | +39 320 888 6754

Con il sostegno di Comune di Vacone, Pro Loco Vacone, Studio MultiProfessionale

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.