“Il parco come medicina”: la Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile ospita gli studenti di Toffia

Il 19 maggio la Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile ha avuto la gradita visita dei ragazzi della classe seconda dell’Istituto statale Primaria di Toffia. Fra le varie attività proposte, in collaborazione con il Comune di Rivodutri, è stato inaugurato il percorso didattico legato alle attività motorie ed educative nel quale sono state effettuate tecniche di psicomotricità raccomandate dall’OMS per il superamento dei blocchi psicologici derivati dal lungo lockdown forzato, e che sono state di recente illustrate nel corso di aggiornamento organizzato dalla Direzione Ambiente della Regione Lazio e tenuto dal CURSA (Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l’Ambiente) nelle varie sedi delle aree naturali protette.

“Il Parco come Medicina”, è questo lo slogan che ci ha permesso di realizzare la prima esperienza, che ha interessato gli alunni dell’Istituto di Toffia, i quali attraverso il gioco “Natura e Benessere”, hanno potuto interagire con le strutture, installate di recente presso il Centro Visite del Lago Lungo, che possono aiutare a risolvere le diverse alterazioni ricorrenti nei più giovani. “Il Gioco in Natura può facilitare lo sviluppo di relazioni sociali ed evitare l’insorgere di alterazioni che sono state osservate soprattutto tra i più giovani in questi due anni di pandemia” è il messaggio degli esperti che consigliano alle famiglie ed agli educatori di favorire l’approccio positivo che deriva dall’immersione nell’ambiente naturale.

Foto: Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.