Al via dal 18 gennaio i webinar sulla montagna del Cai Lazio

Mentre crescono drammaticamente i contagi a causa della quarta ondata pandemica con la conseguente riduzione della dimensione socializzante della montagna, riparte il calendario 2022 dei webinar gratuiti e aperti a tutti, promosso dal Gruppo Cultura CAI Lazio. Il prossimo evento sarà martedì 18 gennaio, sempre su piattaforma Google meet alle 21 (codice: bmn-zpff-rkm) con un imperdibile approfondimento culturale dal titolo Montagne di mezzo e geografia visionaria.

Con Mauro Varotto, docente di Geografia culturale presso l’Università di Padova e coordinatore del Gruppo Terre Alte del Comitato Scientifico Centrale del CAI, si presenteranno due suoi libri: Montagne di mezzo (Einaudi, 2020) e Viaggio nell’Italia dell’antropocene (Aboca 2021). La serata. In collegamento da Padova, sarà particolarmente originale perché offre una rilettura positiva e propositiva delle montagne e delle sue comunità non più in base a criteri altimetrici da sempre utilizzati. Lo svantaggio della quota più bassa che rende Appennini e Prealpi luoghi con “meno appeal” rispetto alle Alpi, anche sul piano dell’economia turistica, viene visto in modo differente dall’autore, con approfondimenti singolari che vogliono analizzare e superare gli stereotipi. Molto interessante la lettura che ne dà Varotto, con il noto scienziato Telmo Piovani, sull’impatto con effetti devastanti che l’uomo sta producendo sul pianeta. È l’uomo che sta cambiando oggi il clima senza trovare politiche adeguate rispetto a questa crisi. Pertanto anche la conformazione dell’Italia, quindi il futuro adattamento a vivere e a lavorare degli italiani, sarà realisticamente molto diverso da oggi. Si tratta di ipotesi e modelli di previsione che vanno conosciuti anche dal grande pubblico. Come sarà il Bel paese in un ipotetico 2786, cioè mille anni dopo l’inizio del viaggio in Italia del poeta Goethe e del Grand Tour? Che ne sarà delle coste dell’Italia Centrale ridotti a fiordi? E di Roma, metropoli tropicale e invivibile? Le Montagne, da luoghi inospitale e aree interne rimbalzeranno in cima ai desideri per sfuggire al riscaldamento globale? La conversazione con Varotto, a cura di Ines Millesimi, sarà accompagnata da immagini.

Segue il calendario degli altri incontri da non perdere:

25 Gennaio ore 21 “Montagna inclusione, ricerca e narrazione”.
La sezione di Sora racconta la montagna per l’inclusione sportiva delle persone non vedenti e ipovedenti. Progetto vincitore del I Premio del bando cultura CAI Lazio 2021-22. Relatore e autore del progetto: Lucio Meglio

8 Febbraio ore 21 “Montagna e destino”. Da Trento film festival il film ”Tom“. In memoria di Tom Ballard e Daniele Nardi

22 Febbraio ore 21 “Associazionismo incontri e sinergie”.  Incontro con la sezione CAI di Latina, relatori: Stefano Vacca e Antonio Finocchito

1° Marzo ore 21 “Associazionismo incontri e sinergie” Incontro con la sezione CAI di Tivoli, Relatrice: Loredana Sarrantonio

8 Marzo ore 21 “Montagna in rosa”. Alpinismo e arrampicata su ghiaccio, con la presenza straordinaria della Guida alpina Anna Torretta, a cura della sez. CAI di Cassino

22 Marzo ore 21 “Montagne in più sicurezza”. Il fulmine in escursione. Come evitarlo conoscendo come e dove si manifesta. Relatore: Domenico Scala

Marzo ore 21 “Montagne e Coralità”. CamminarCantando 2022 “Percorso emozionale tra natura, suoni e parole”

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.