La Npc non fa sconti a Montegranaro decimata: 77-51, reatini più vicini alla qualificazione alla Final Eight | FOTO

(di Roberto Pentuzzi) Il risultato poteva essere anche facilmente prevedibile lo scarto tra la Npc Kienergia Rieti e la super Montegranaro è stato di 77 a 51 e così la squadra reatina rimane seconda in classifica da sola, visti alcuni rinvii, grazie a una splendida prestazione corale con Del Testa 11 e Papa 13, in doppia cifra.

La Npc non fa sconti alla Sutor Montegranaro, arrivata Rieti in condizioni molto rimaneggiate. Domina per tutto il primo quarto realizzando ben 27 punti che, però , nascono da una difesa molto aggressiva che non consente ai ragazzi marchigiani di realizzare con facilità. I migliori in campo sono Del Testa e Broglia ma difendere forti ed impostare ripartenze veloci è il moto che dall’inizio del campionato accompagna la squadra di coach Ceccarelli, dopo  i primi 10 minuti termina 27-8.

Gli ospiti trovano qualche punto in più grazie a Masciarelli, che va in doppia cifra, ma anche Timperi e Tiberti entrano nel vivo della partita, anche se dall’arco è sempre Del Testa che realizza ma il vero punto forte della Npc è come attacca  il canestro con grande decisione. La gestione del play Antelli è esemplare, come l’aggressività di Franco. Il divario all’intervallo diventa ancora maggiore per i reatini 47-25.

Coach Ceccarelli decide di dare spazio a Cortese, Vujanac , che insieme a Franco, costituiscono tre terzi di quintetto giovanissimo. La Kienergia gestisce il vantaggio e riesce addirittura ad aumentarlo senza troppi sforzi, grazie alle accelerazioni finali di Del Testa e Papa dopo 30 minuti punteggio è 61-39.

L’ultimo quarto è pura accademia, scendono in campo anche i giovani Frizzarin e Buccini, che vanno entrambi a referto, per la Npc è record, ben 12 giocatori hanno realizzato punti, mentre la ridimensionata Montegranaro ha giocato con solo 7 giocatori, causa Covid o cessioni.

La gara termina con l’ampio divario di 26 lunghezze, 77-51.

Coach Ceccarelli ha dichiarato: “Sono contento che nessuno si sia infortunato, ringrazio la società per lo sforzo che ha fatto per farci uscire nel migliore dei modi e con le maggiori attenzioni messe a disposizione durante la quarantena, fatta anche da me e sottolineo che la squadra è stata gestita dai miei collaboratori Andrea Ruggieri ed Andrea Auletta ed a loro lascio la parola per il commento”.

I due giovani coach hanno sottolineato la buona prova dei giovani chiamati in campo ed hanno espresso attenzione ancora per le due restanti partite che la dividono dall’eventuale qualificazione alla Coppa Italia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.