Protesta scuole in piazza, c’è anche Blocco Studentesco

“Doppi turni, trasporti, edilizia, studente infuriati!” Questo il testo dello striscione portato in piazza Cesare Battisti oggi dai militanti del Blocco Studentesco, i quali hanno partecipato allo sciopero assieme agli studenti dell’istituto Rosatelli e agli altri rappresentanti.

“Abbiamo aderito alla protesta – inizia la nota – per ribadire la nostra vicinanza agli studenti nella battaglia contro questo sistema scolastico che li trascura da anni, incapace di trovare soluzioni. Siamo stufi dell’incompetenza e di subirne noi le conseguenze, oggi amplificate dalla pandemia. Gli studenti si ritrovano a dover rinunciare al loro tempo libero, allo sport e alla socialità, svolgendo lezione in strutture fatiscenti. Dovrebbero seriamente credere che qualcuno pensi al loro bene?”.

“È intervenuto nella protesta, assieme agli altri rappresentanti, Andrea Boccanera, militante del Blocco Studentesco e rappresentante dell’istituto Celestino Rosatelli, – continua la nota – spiegando le nostre posizioni riguardo a doppi turni, strutture fatiscenti e inadeguatezza dei trasporti, motivi per i quali è stata organizzata la protesta”.

STUDENTE INFURIATI! – conclude la nota – è il messaggio che abbiamo lanciato agli studenti. Un invito a smettere di tollerare queste mancanze nei loro confronti senza reagire. Siamo stati, siamo e saremo sempre al fianco dei giovani che decidono di manifestare dissenso, infuriati e pronti a difendere i diritti degli studenti”.

Foto: BS ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.