Asl Rieti: “Dei nuovi 25 casi, 10 sono giovanissimi. Due di solo un anno. Continuiamo sulla strada della vaccinazione”

“La Asl di Rieti nel rilevamento dei contagi dell’ultima settimana, registra un aumento nella fascia degli under 12 anni. Anche nel bollettino sanitario odierno, su 25 nuovi positivi al SARS CoV-2, 10 sono giovanissimi di cui 2 di un anno di età. In molti casi, purtroppo, tali positività si riscontrano all’interno di nuclei famigliari e parentali dove uno o più soggetti non hanno completato il ciclo vaccinale o non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale”: lo scrive Asl Rieti.

“Dal 28 dicembre del 2020 ad oggi, la Asl di Rieti, oltre all’attività giornaliera svolta presso gli hub vaccinali ex Bosi, Caserma Verdirosi, Amazon di Passo Corese e presso le RSA, Case di Riposo e al domicilio dei cittadini non autosufficienti, ha organizzato una Campagna di vaccinazione gratuita diffusa, realizzando decine di eventi di prevenzione contro il SARS COV-2: Open day, Open week, Tour sanitari con una Unità mobile, raggiungendo tutti gli Istituti scolastici, i comuni delle aree più interne del territorio della provincia di Rieti, i lavoratori delle piccole Aziende e delle Imprese di grandi dimensioni ed eseguendo la vaccinazione anti-COVID-19 a tutte le fasce della popolazione: dai giovanissimi ai più fragili, dagli over 80 ai pazienti immunocompromessi, dai lavoratori agli studenti, alle persone senza fissa dimora, italiani e stranieri. Tale attività di prevenzione, che dal dicembre del 2020 vede i nostri professionisti operare senza soluzione di continuità, ha consentito al ‘Reatino’ di raggiungere le 194.000 dosi di vaccino somministrate, con circa 94.000 cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale e oltre 2.600 cittadini che hanno eseguito la terza dose” dice Asl.

“La vaccinazione contro il Covid19 ha permesso di controllare la pandemia riducendo al minimo le conseguenze del virus sia sulla persona sia, di riflesso, sull’intero sistema sanitario locale. Dobbiamo continuare su questa strada e far comprende a chi per vari motivi non ha ancora aderito alla campagna vaccinale che é necessario vaccinarsi e farlo ora. Ogni vaccino in più significa avere uno scudo più forte: significa proteggere se stessi, i propri cari, le persone più vulnerabili, soprattutto in una stagione più complicata come quella che sta arrivando. È necessario comprendere, senza ulteriori indugi e ripensamenti, l’importanza del vaccino, che è l’unico strumento utile per tutelare la salute delle nostre comunità e per chiudere definitivamente un periodo della nostra vita che dura ormai da troppo tempo” conclude Asl.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.