“Afghanistan, come si è arrivati a questo punto?”: la manifestazione di SAI Sabina dal 15 al 17 ottobre

L’Unione dei Comuni Alta Sabina e la Cooperativa Sociale Phoenix, rispettivamente ente titolare ed ente attuatore del Progetto SAI Sabina, promuovono l’organizzazione di una manifestazione dedicata all’Afghanistan e finalizzata a mettere chiunque interessato nella condizione di capire come sia stato possibile arrivare a questa situazione affinché, sottolinea Sergio Cicolani,  “la memoria di quanto accaduto in Afghanistan non solo possa essere custodita, ma anche diffusa e tramandata per costruire un futuro diverso e migliore”.

La manifestazione denominata “Afghanistan, come si è arrivati a questo punto?” si articolerà in tre distinti momenti previsti su tre diverse giornate e, in particolare, proporrà per il 15 ottobre agli studenti, agli insegnanti e al personale del plesso scolastico F. Ulivi di Poggio Moiano la proiezione del film di animazione “I racconti di Parvana”, film candidato all’Oscar 2018, tratto dal libro di Deborah Ellis “Sotto il Burqa”, coprodotto da Angelina Jolie. L’evento sarà l’occasione per sensibilizzare sul tema delle migrazioni forzate e per presentare agli studenti la IVª Edizione del concorso “Nelle scarpe dell’altro”. Per il giorno successivo, il 16 ottobre, dalle ore 17:30, presso il teatro comunale di Poggio Moiano sarà proposto alla comunità locale un focus di approfondimento a cui prenderanno parte, tra gli altri, la Principessa Soraya Malek d’Afghanistan, che da sempre sostiene i diritti delle Donne Afghane con la sua associazione S.A.F (Soraya d’Afghanistan Foundation) e il dottor Arif Oryakhail,  un medico afghano collaboratore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo, il dottor Danilo Pellegrino referente di Emergency, che darà testimonianza dell’impegno costante dell’organizzazione umanitaria in Afghanistan oltreché il Colonnello Bruno Bellini, Comandante Provinciale dei Carabinieri, che darà conto dell’impegno dell’Arma dei Carabinieri nelle missioni di pace all’estero. Ciascuno offrirà al pubblico narrazioni e punti di vista sulla situazione politica e umanitaria di un paese lacerato dai conflitti. La serata si concluderà presso l’Agriturismo ChiusAgri con una degustazione a tema, durante la quale saranno proposti momenti di riflessione e di condivisione su esperienze di vita, oltre a ricche e succulente pietanze.

La manifestazione terminerà il 17 ottobre con l’organizzazione di una marcia a piedi da Poggio Moiano a Osteria Nuova, lungo il sentiero del Cammino di Francesco. Durante la camminata, a tappe, che si concluderà con una grigliata all’aperto, saranno offerte ai partecipanti letture e testimonianze dirette di storie di vita di rifugiati afgani, beneficiari o ex beneficiari del Progetto SAI Sabina. Per informazioni e prenotazioni contattare il Progetto SAI all’indirizzo mail [email protected] o al numero 392.1451934.

Foto: SAI Sabina ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.