Oggi la 71esima edizione della Giornata Anmil per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro

Si celebra oggi la 71ª edizione della Giornata ANMIL per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica – che anche quest’anno ha inviato un messaggio – con il Patrocinio di Rai Per il Sociale e la Media Partnership  della TGR Rai, che ha inteso garantire il pieno sostegno delle testate giornalistiche, e il Patrocinio della Città di La Spezia, con manifestazioni in tutta Italia organizzate dalle sedi ANMIL cui prendono parte le massime istituzioni in materia per confrontarsi sui dati relativi al fenomeno infortunistico e su cosa è necessario fare per una maggiore sicurezza sul lavoro.

Il programma della sede ANMIL territoriale si svolge nel seguente modo: alle ore 9.30 Cerimonia Civile presso la Sala Consiliare del Comune di Rieti (Piazza V. Emanuele II). Aprirà i lavori il Presidente Territoriale ANMIL Enrico Sacconi. Interverranno il Responsabile dell’ Inail sede di Rieti Dott. Massimo Pezzoli e altre autorità locali.

Nel corso della manifestazione, con una significativa Cerimonia INAIL – in base al R.D. 255 del 17 Marzo 1938, modificato dal D.P.R. n. 757 del 29 Dicembre 1946 dal Presidente della Repubblica – conferirà i Brevetti e i Distintivi d’Onore. Alle ore 11,30 la Celebrazione della Santa Messa in suffragio dei soci defunti e dei caduti sul lavoro nella Cattedrale Santa Maria Assunta di Rieti.

Seguirà alle ore 12.00 il Corteo e deposizione della Corona d’alloro in ricordo delle Vittime degli Incidenti sul Lavoro

La manifestazione principale quest’anno si svolge al Teatro Civico di La Spezia con la partecipazione del Ministro del Lavoro On. Andrea Orlando, del Presidente Commissione di Inchiesta del Senato sulle condizioni di lavoro in Italia Gianclaudio Bressa, del Presidente nazionale ANMIL Zoello Forni del Presidente dell’INAIL Franco Bettoni, del Direttore dell’INL (Ispettorato Nazionale del Lavoro) Bruno Giordano.

Aprono i lavori il Sindaco di La Spezia Pierluigi Peracchini, il Prefetto di La Spezia Maria Luisa Inversini, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Presidente territoriale ANMIL Roberto Messini, il Presidente ANMIL Liguria Rita De Falco, e il Presidente Autorità Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale Mario Sommariva.

“La crisi economica e la ripartenza delle attività produttive rappresentano un terreno insidioso per la sicurezza dei lavoratori – afferma il Presidente Territoriale Enrico Sacconi– e lo dimostra la nuova impennata di incidenti a cui stiamo assistendo. Il bilancio infortunistico di questo 2021 è addirittura peggiore rispetto agli anni pre-pandemia. Come dieci anni fa, ancora oggi ogni giorno mediamente tre lavoratori rimangono vittime di infortuni mortali, per non parlare di coloro che muoiono dopo anni di lunghe sofferenze nel più assoluto silenzio dei media, i cui numeri sono ben 5 volte superiori. Oggi più che mai serve una forte cultura della sicurezza che guidi datori di lavoro, e lavoratori stessi, nella quotidianità delle proprie azioni. Dobbiamo vincere la tendenza ad aggirare le regole al fine di semplificare le procedure di lavoro o trarne maggiore profitto: comportamenti da condannare con efficaci azioni repressive, ma prima ancora da prevenire con la cultura e l’informazione”.

Per rafforzare l’azione di sensibilizzazione verso le istituzioni, l’ANMIL è stata ricevuta nei giorni antecedenti il 10 ottobre dalla Commissioni parlamentare Lavoro del Senato, presieduta dalla Sen. Susy Matrisciano.e la Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, presieduta dal Senatore Gianclaudio Bressa.

Per promuovere la Giornata è stato realizzato uno spot, tratto dal cortometraggio “Restare” di Costanza Giordano, premiato dall’ANMIL nell’ambito del Festival internazionale Tulipani di Seta Nera, a disposizione per contribuire a diffondere la cultura della prevenzione agli infortuni lasciando #NEVALEVALAPENA?

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.