Il derby lo leggono meglio Ceccarelli e la Npc: si vola a Lignano. Sebastiani e Finelli ko, testa al campionato | LE FOTO

Foto: Riccardo FABI © 

(di Roberto Pentuzzi) Il PalaSojourner è stato teatro di uno spettacolo bellissimo nel derby tra Real Sebastiani e Kienergia Npc, la squadra di coach Gabriele Ceccarelli guadagna le Final Eight di Lignano Sabbiadoro, sorprendendo gli avversari con una gara giocata con intensità ed aggressività, su tutti hanno disputato un gran match Del Testa, Timperi e Tiberti. IL TABELLINO

Partita vera, partita tirata, è un derby a tutti gli effetti  finale di Supercoppa per guadagnare le Final Eight di Lignano Sabbadioro, come anticipato il patron della Sebastiani Roberto Pietropaoli non è al PalaSojourner, invece il presidente della Npc Giuseppe Cattani ha cambiato idea ed è schierato al solito posto al lato della propria la panchina.

Chiumenti prova a prendere in mano la situazione cercando spazio sotto canestro, ma commette spesso errori, invece Tiberti mette i primi 4 punti della Npc. Allora è il capitano della Sebastiani  Ndoja a cercare una reazione, anche se deve fare i conti con l’ingresso in campo di Del Testa, comunque un bel canestro di Dieng regala alla Real il vantaggio nei primi 10 minuti, 22-19.

La squadra di coach Ceccarelli si scatena nel secondo quarto, Maurizio Del Testa non sbaglia un tiro, in difesa la Kienergia non concede un centimetro, la marcatura di Testa su Loschi è asfissiante e c’è un break importante per Broglia e compagni, 27-42 a metà quarto. Piazza prova a mettere ordine per la Sebastiani, ma il nervosismo induce i suoi compagni a commettere errori banali, mentre la Npc continua a fare la partita come vuole lei. Ghersetti e Piazza capiscono che non possono correre a vuoto contro gli energici avversari e pian pianino colmano parzialmente il gap, si va al riposo sul 40-47, ma i punti subiti dal team di Finelli sono tanti.

Se mai ce ne fosse bisogno, l’intensità sul parquet del PalaSojourner è ancora più alta nella terza frazione, la Sebastiani ha cambiato approccio in difesa, prova a tenere i ritmi altissimi imposti dagli avversari, Ndoja e Loschi provano a prendere in mano il match, ma un precisissimo Tiberti è padrone del pitturato, realizza 16 punti e tiene la sua squadra avanti.  C’è tanto equilibrio in campo, la  Npc, sorprende ancora i più quotati amarantocelesti e chiude in vantaggio anche al,trentesimo, 61-64.

Riprende il gioco, la posta in palio è alta e c’è tutto un quarto per deciderla, lo sa bene Marco Contento che infila una tripla incredibile, per il 64 pari, a questo punto se ci si aspettava un calo della squadra di Ceccarelli, accade che Del Testa e Tiberti ancora danno vita ad un parziale di 7-0 che alla fine verrà pagato da Ndoja e compagni. La partita procede ancora punto a punto, 73-74, proprio con un canestro del capitano, ma il vero protagonista di questo ultimo quarto è Timperi, 15 punti per lui, la marcatura di Ndoja non funziona, Loschi non trova gli spazi necessari per andare al tiro e la Sebastiani è ancora in recupero. Comunque potrebbe impattare, a sei secondi dal termine il punteggio è 82-85, l’ultima palla è in mano alla Real, che deve costruire un tiro da tre per provare ad impattare, ma coach Finelli decide di giocarli proprio senza il proprio capitano Ndoja, autore di 21 punti, l’ultimo tiro è di Traini che si infrange sul ferro e finisce con la vittoria a sorpresa della Npc, 82-85.

Fuori dal palazzo strombazzano i tifosi della Npc, per festeggiare la propria beniamina, invece la Sebastiani era stata accolta dai propri all’arrivo prima dell’ incontro e ora dovrà pensare solo al campionato.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.