Area, Costini: “Quanto affetto per Alemanno nell’evento di Rieti”

“Siamo rimasti colpiti dall’affetto che ha accolto Gianni – ha dichiarato Chicco Costini – esponenti politici, amici ed amiche di vecchia data, ma soprattutto tante persone che hanno voluto salutare il nostro punto di riferimento, a dimostrare come il lungo calvario giudiziario non ha scalfito il rapporto che da sempre lo lega al nostro territorio. Ringraziamo innanzitutto il sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, il sindaco di Terni Leonardo Latini, il presidente della provincia Mariano Calisse ed il consigliere regionale Sergio Pirozzi che ci hanno onorato della loro presenza, portando un saluto non di circostanza all’ex ministro dell’agricoltura e sindaco di Roma” dice Costini.

“Negli interventi di tutti gli amministratori si è sottolineata, oltre la gioia per l’assoluzione dal reato di corruzione, la necessità che in Italia si affronti rapidamente il problema giustizia, diventata una vera spada di Damocle per chi si trova a ricoprire incarichi pubblici, troppo spesso usata più con fini politici e spettacolari, che nella ricerca della verità. Il maestro Gianfranco Gentetsu Tiberti,, ha ricordato come intorno ad Alemanno una comunità umana sia rimasta salda ed inossidabile, dimostrando il valore dell’uomo prima ancora delle sentenze. Presenti all’incontro numerosi assessori e consiglieri comunali dell’intero centrodestra, a testimoniare una grande unità di fondo della coalizione attualmente al governo della città, una nutrita delegazione dell’ASI, di cui Alemanno è attualmente responsabile del terzo settore, una rappresentanza di Casapound Rieti, il responsabile provinciale dell’UGL, e tanti cittadini che hanno voluto manifestare la loro vicinanza. Area Rieti, i suoi militanti, non hanno mai dubitato dell’innocenza di Alemanno, ed hanno continuato in questi anni nel percorso da Lui tracciato; oggi la felice conclusione del processo, ci da ulteriore entusiasmo per continuare le battaglie di questo tempo difficile” conclude Costini.

Foto: Massimo RENZI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.