Disturbi visivi, nel Lazio 28 check up gratuiti a over65: ecco come partecipare

In data 1 giugno 2021 il Consiglio Regionale del Lazio dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha avviato il progetto “Salute e benessere IN VISTA per la terza età”, finanziato dalla Regione Lazio, ai sensi dell’avviso pubblico “Comunità Solidali 2019”. Il progetto si rivolge alla popolazione della terza età (dai 65 anni in su), in particolare a quella in situazione di maggior fragilità. Abbiamo pertanto scelto di individuare il nostro target proprio nelle case di riposo, case famiglia, centri anziani o di aggregazione, al fine di interagire con ambienti ad alta concentrazione di persone della fascia della terza età.

Il progetto prevede la collaborazione delle Sezioni Territoriali del Lazio dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, della Fondazione Macula&Genoma Foundation che attua protocolli di ricerca e cura sperimentale con il Policlinico di Tor Vergata, il Policlinico Gemelli e la Fondazione Santa Lucia e la IAPB Italia Onlus del Lazio, che collabora, attraverso la sede centrale dell’Agenzia con il Polo Nazionale per la riabilitazione visiva.

Molti disturbi visivi costituiscono un’evoluzione naturale della vista o hanno origine da una malattia degli occhi. Alcuni disturbi riguardano in particolare soggetti in età avanzata:

–   La presbiopia: è una condizione naturale ed inevitabile dell’evoluzione della vista può comparire a partire dai 40 anni e progredire verso i 60 anni e oltre.

–   La cataratta: è una malattia, che opacizza il cristallino, può apparire verso i 60/65 anni.

–   La degenerazione maculare legata all’età: è una patologia che provoca un danneggiamento della macula, la parte centrale della retina, e causa una perdita della visione centrale.

–   Il glaucoma: è una patologia, causata da un danno del nervo ottico, che provoca la diminuzione del campo visivo. Il tipo più frequente di disturbo è il glaucoma cronico, che si sviluppa molto lentamente con la graduale insorgenza di disagio visivo.

La maggior parte dei sintomi causati da questi disturbi e patologie possono essere identificati da un professionista durante una visita di controllo, permettendo al paziente, quando possibile, di correggere tali problemi. Attueremo pertanto, nelle diverse strutture per la terza età del Lazio, 28 iniziative di check up di prevenzione delle malattie oculari e dimostrazione di piccoli ausili utili al miglioramento dell’autonomia quotidiana per coloro che vedono male. Le persone che si troveranno in difficoltà visiva inoltre, una volta individuate, verranno messe in contatto con le nostre strutture territoriali e coinvolte, grazie all’aiuto dei nostri volontari, in iniziative di socializzazione anche on line. Destinatari dell’intervento sono cittadini residenti nella Regione Lazio di età uguale o superiore a 65 anni che si trovano in case di riposo, case famiglia, centri anziani o di aggregazione. Il Progetto avviato in data 1 giugno terminerà il 31 gennaio 2022.

Per ogni informazione rivolgersi alla Dottoressa Simona Fanini. Email: [email protected] Tel: 0655135033.

Foto: Uci Lazio ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.