Affitti a Rieti: i costi in flessione a causa della pandemia

(di Federico Ducco – da RietiLife Free Press) Mercato del mattone in crisi? Decisamente no per quanto riguarda le vendite, in affanno per le locazioni. Per quanto riguarda l’andamento dei prezzi di vendita richiesti rispetto al 2020 si registra, nonostante il lockdown, un aumento dello 0,98%: in pratica a Rieti per acquistare un immobile sono richiesti 1.128 euro al metro quadro contro i 1.117 dell’anno precedente con picchi raggiunti nel novembre del 2019 (1.138/mq).

Piccoli segnali di ripresa del settore immobiliare. I dati sono stati certificati da Immobiliare.it che sottolinea come per “acquistare una casa nel Lazio sono necessari in media 2.653 euro al metro quadro, mentre per l’affitto ne servono 13,1 euro/mq”. Passando all’Osservatorio sul mercato residenziale del Lazio, riferito all’andamento dei canoni di locazione richiesti, si nota una maggiore vivacità con prezzi e trend molto diversi tra loro. Se a Frosinone la situazione è stabile sia in città che in provincia, a Latina si registra un mercato delle locazioni a due velocità diverse: stabile in città e in netto aumento in provincia (+7,3%) tanto che i costi qui superano, seppur di poco, quelli richiesti nel capoluogo.

Al contrario Rieti (-6,6%) come Roma (-1,4%) registra un mercato in sofferenza in città e stabile in provincia. Chi vuole affittare casa in provincia di Frosinone può godere dei prezzi più bassi di tutta la regione: qui infatti si spendono in media 5,5 euro/mq. Dal comparto compravendite, infine emerge la sofferenza dei costi in provincia e la relativa stabilità o addirittura crescita in città.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.