Seicento imprese contro la “desertificazione economica. Accordo Anapea-Ance: “Così guardiamo al futuro con speranza”

(di Federico Ducco – da RietiLife Free Press) Seicento imprese contro la desertificazione abitativa ed industriale del Reatino. Anapea – Confartigianato Edilizia Rieti e Ance Rieti hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che ha l’obiettivo di far diventare le due organizzazioni il soggetto di rappresentanza più autorevole del territorio reatino.

Con oltre seicento imprese aderenti, i due presidenti, Roberto Bocchi (Ance) e Ivan Paolantoni (Anapea) hanno gettato le basi per una fattiva collaborazione che si svilupperà sui temi della ricostruzione, della riqualificazione del patrimonio abitativo, dell’efficientamento energetico, delle infrastrutture, delle opere pubbliche e del superbonus. Anapea e Ance Rieti lavoreranno nell’ottica di fare sistema nell’intero comparto delle costruzioni cercando di rilanciare un’area geografica, come quella reatina, che vive una costante e progressiva “desertificazione” abitativa ed industriale. Unità di rappresentanza e d’intenti, nei confronti degli interlocutori istituzionali, delle associazioni e degli ordini professionali, ma anche la necessità di cogliere tutte le opportunità generate dal superbonus 110%, dal rilancio del Terminillo e delle aree interne sono le priorità che Anapea e Ance auspicano per il comparto delle costruzioni.

“Gli imprenditori delle costruzioni – sostiene il presidente di Anapea, Rieti Paolantoni – nella sfortuna, sono tra i meno colpiti dalla pandemia Covid-19, soprattutto se guardiamo a settori come quello turistico e ricettivo. Noi però veniamo da una crisi che nella nostra provincia si è manifestata in tutta la sua drammaticità già a partire dal 2010. Potremmo dire che abbiamo imparato a resistere, ma oggi possiamo guardare al futuro con maggiore fiducia, perché abbiamo gli strumenti che ce lo consentono. Oltre che il superbonus, abbiamo concrete possibilità che prima o poi ripartano la ricostruzione post-sisma, le grandi opere e le infrastrutture viarie”.

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.