Npc, sconfitta con Monferrato 86-84: match condizionato dalle assenze e dall’infortunio a Stefanelli

(di Roberto Pentuzzi) Beffa incredibile per la Npc Kienergia Rieti, che cede alla sfortuna ed alla Novipiù Monferrato 86-84. Per tre quarti consecutivi la squadra di coach Rossi ha chiuso in vantaggio, stava per accadere il miracolo, a Casale Monferrato, nonostante la squadra reatina fosse ridotta ai minimi termini, ha giocato una gran partita, con le ottime prestazioni di Pepper 24 punti e Stefanelli 28, ma i piemontesi oggi avevano un giocatore super in campo che si chiama Lucio Redivo, 43 punti per lui, che ha trascinato la sua squadra ad un successo incredibile.

Trascinata da un Dalton Pepper in versione play, la Npc Rieti mette in difficoltà la più quotata Casale Monferrato, o meglio, la squadra che ha più giocatori a disposizione, ma la soluzione di coach Alessandro Rossi sembra dare ottimi frutti, l’americano trova punti in entrata e dalla distanza, aiutato da capitan Stefanelli. La Kienergia riesce miracolosamente a chiudere avanti i primi 10 minuti, 18-27.

L’argentino di Monferrato, Redivo, prova ad accendersi, ma la difesa a zona reatina mette in difficoltà gli avversari, compresi gli ex Tomasini e Casini, Thompson fatica a trovare la via del canestro, la Npc mantiene la calma ed è molto precisa dalla lunetta, fino al massimo vantaggio ottenuto da De Laurentiis, 28-41. Il problema di Rieti è la mancanza di giocatori a disposizione, per giunta Ponziani ha già 4 falli, Nonkovic 3, ma la Novipiù è stata colta di sorpresa dalle mosse di Rossi e dai 14 punti di Pepper e dai 12 di Stefanelli, si va al riposo sul 32-44.

L’argentino Redivo non ci sta ed infila una serie di canestri di striscia, le pessime percentuali dalla lunga dei piemontesi del primo tempo sono molto migliorate, le due squadre a metà quarto sono più vicine, 45-51. La lucidità e le energie di Pepper e compagni cominciano a venir meno, anche se l’americano Thompson viene messo spesso in difficoltà dalla difesa reatina, ma ci pensa ancora Redivo, che mette la quinta tripla consecutiva e riaggancia Rieti, 55-57, nonostante le bombe di Pepper. È Valentini ad effettuare il canestro del sorpasso, 58-57, ma Stefanelli è ancora preciso dalla linea della carità, al trentesimo il punteggio è 59-63.

Ultimo quarto a singhiozzo, la JB Monferrato prova ad agganciare Rieti a tutti i costi, ma capitan Stefanelli non molla, gioca l’ennesima partita di grande cuore, è presente anche Taylor, De Laurentiis lotta solo sotto i tabelloni, ma Redivo è letteralmente immarcabile, nonostante tutto Rieti è ancora avanti, ci vogliono due triple consecutive di capitan Martinoni per impattare, 75-75. Stefanelli risponde colpo su colpo, fino al suo ventottesimo punto, purtroppo fino a due minuti e 50 secondi dal termine, quando il ginocchio non lo assiste più e deve lasciare il campo per infortunio. La situazione è drammatica, commettono il quinto fallo prima Ponziani, poi Piccoli, infine Nonkovic, deve entrare in campo l’infortunato Amici, zoppicante, per terminare la partita in quattro contro cinque. Al PalaFerraris vanno in onda scene viste raramente sui parquet di pallacanestro, complice il dannato Covid. Valentini e Thompson sono freddi nei momenti decisivi, la Novipiù batte la Kienergia di misura, 86-84. IL TABELLINO

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.