Area protesta in centro: “Contro la dittatura del pensiero unico fermiamo il DL Zan”

Questa mattina i militanti di Area Rieti hanno aperto uno striscione contro il Dl Zan, in zona Ponte San Francesco. “In questa giornata – ha dichiarato Chicco Costini, presidente di Area Rieti – in cui qualcuno festeggia la sconfitta della nostra Nazione, chiamandola festa della Liberazione, Area Rieti ha voluto porre l’attenzione su una battaglia di vera libertà. Il decreto legge Zan, vuole controllare il pensiero delle persone, condannando chi non si adegua al politicamente corretto. Una minoranza organizzata, quale è la comunità LGBT, vorrebbe impedire per legge di dissentire da chi considera legittima una barbarie come l’utero in affitto, vorrebbe criminalizzare chi rivendica il diritto di un bambino di avere una padre ed una madre, In un ‘epoca in cui le libertà sono concusse in nome del politicamente corretto o lo scientismo, Area Rieti rivendica il diritto ad esprimere il libero pensiero. Chi commette atti violenti contro le persone deve essere condannato, al di là del sesso, orientamento sessuale o religione, ma nessuno può impedire alle persone di esprimere le proprie idee. Noi continueremo a batterci per impedire ai censori di imporci un modello esistenziale deciso da finanzieri e ricchi giornalisti”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.