Il reportage: alla Cecchignola dove militari (e civili) si vaccinano. Più di 2.500 dosi al giorno: anche qui si combatte la guerra al covid | FOTO

(r.l.) È il primo presidio vaccinale anticovid della Difesa, quello istituito alla Cecchignola a Roma, e che i fotografi di RietiLife hanno potuto visitare nella giornata di ieri, giovedì 5 marzo. Nel presidio, oltre alla vaccinazione (a civili e militari), si effettuano anche tamponi (e qui opera prevalentemente personale della Asl di Roma per i civili mentre c’è personale militare per i soldati e i loro familiari).

All’interno della cittadella militare è stata attivata, a partire dal 23 febbraio, la vaccinazione a favore dei militari di tutte le Forze Armate in servizio a Roma e nel Lazio. Il presidio consentirà di somministrare fino a 2500 vaccini al giorno attraverso 32 postazioni dove opereranno 40 medici e 70 infermieri di tutte le Forze Armate e dell’Azienda Sanitaria Locale. Nella prima fase la somministrazione sarà esclusivamente per il personale militare impiegato nella gestione della pandemia e del comparto sanitario della Difesa, secondo il piano predisposto dal Comando Operativo di Vertice Interforze. Successivamente sarà aperto anche alla cittadinanza (la struttura verrà ampliata grazie al lavoro del Genio Militare). La struttura comprende anche soluzioni per le persone con disabilità o con mobilità ridotta che avranno spazi e corsie dedicate.

Un presidio allestito in 3 settimane di lavoro dal Comando Logistico dell’Esercito con il contributo del 6° Reggimento Genio, del Reparto Operativo del Genio Infrastrutturale (ROGI), dell’8° Reggimento Trasporti “Casilina” e del 44º Battaglione di sostegno TLC “Penne”, e sarà operativo tutti i giorni su due turni di 6 ore (dalle 07:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 20:00). La struttura è costituita da due distinti settori: il primo, su struttura prefabbricata, riservato agli ultraottantenni e persone con difficoltà motorie; il secondo, su tensostruttura, dedicato al resto della cittadinanza. Nell’area sarà disponibile anche un’area parcheggio interna per circa 240 autovetture.

I nostri fotografi hanno seguito tutto il percorso che gli operatori effettuano all’interno della Cecchignola: dall’accettazione del paziente fino all’inoculazione del vaccino. In mezzo, “l’intervista” del paziente con il medico preposto (interforze) e la burocrazia legata all’inserimento in banca dati dell’immunizzato.

Foto: Gianluca VANNICELLI © Cittadella Militare della Cecchignola ( Roma )

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.