Salto in alto, Udine con i Furlani: Erika a 1,82, Mattia a 2,00

(da FIDAL Lazio) Udine ha ospitato un evento ne pomeriggio dedicato solo all’alto. Hanno partecipato i due laziali di casa a Rieti, Erika Furlani (Fiamme Oro) e Mattia Furlani (Studentesca).

Nella gara femminile, Erika Furlani parte da 1,82: Quinto posto con un percorso che dice 1,78 e 1,82 al primo colpo e tre errori a 1,86 per lei che ha un PB di 1,94.

Vittoria all’ucraina Yaroslava Mahuchikh a 2,00; 1,93 per Alessia Trost (Fiamme Gialle); Quarta Elena Vallortigara (Carabinieri) con 1,86.

Il debutto internazionale di Mattia Furlani vale un 2,00 netto: l’allevo al primo anno della Studentesca parte da 1,90 superato al primo colpo, poi 2,00 e tre tentativi a 2,04 comunque sotto il suo PB, il 2,10 che vale come MPI cadetti siglato nella “sua” Rieti. Furlani non era il più giovane: l’austriaco Strasser, classe 2002, ha saltato 2,08 prima di tre “x” a 2,12. Nella gara maschile si impone l’ucraino Andriy Protsenko con 2,28.

Nell’evento andato in diretta Rai, ospite d’onore anche quest’anno il leggendario Javier Sotomayor, cubano primatista del mondo, ma fra il pubblico anche l’iridato Giuseppe Gibilisco e il bronzo olimpico Inga Babakova.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.