Zona gialla rafforzata, zona arancione, nuove norme: il riassunto

Ecco alcune delle misure più significative del “Decreto 1/2021”, con le misure anti Covid in vigore dal 7 al 15 gennaio. Il provvedimento, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e sul sito del Governo,  prevede una zona gialla “rafforzata” nei giorni feriali e la zona arancione in quelli festivi. Fino al 10 gennaio le misure saranno uguali per tutto il territorio nazionale, poi dall’11 gennaio si tornerà alla divisione per colori, ma con nuovi parametri.

In sostanza, per retrocedere da zona gialla ad arancione sarà sufficiente un Rt di 1 (e non 1,25) e per passare in zona rossa un Rt di 1,25 (e non 1,50).Nel dettaglio, il testo prevede “il divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse” per tutto “il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021” tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Il 9 e 10 gennaio l’Italia sarà interamente arancione, ma saranno comunque consentiti “gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia”.
Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio: giorni gialli

  • Vietati gli spostamenti fra regioni
  • Ci si potrà muovere all’interno della propria regione
  • Sempre consentito il ritorno nella propria residenza, domicilio o abitazione
  • Bar e ristoranti aperti fino alle 18 e con asporto fino 22
  • Negozi e centri commerciali aperti fino alle 20
  • Nidi, primaria, superiori di primo grado in presenza
  • Scuola superiore di secondo grado in DAD
  • Coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5

Sabato 9 e domenica 10 gennaio: giorni arancioni

  • Vietati gli spostamenti fra regioni e fra comuni, salvo casi di necessità, lavoro o urgenza. Occorre l’autocertificazione
  • Gli abitanti dei comuni con meno di 5 mila abitanti possono muoversi fuori dal proprio comune in un raggio di 30 chilometri
  • Sempre consentito il ritorno nella propria residenza, domicilio o abitazione
  • Ristoranti e bar chiusi, con possibilità di fare asporto fino alle 22 e consegne a domicilio senza limiti di orario
  • Negozi aperti, ma centri commerciali chiusi

Da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio

  • Le misure dipenderanno dalla divisione in fasce di colore in base ad una prossima ordinanza del Ministero della Salute che al momento deve essere emanata. Vi terremo aggiornati in merito
  • Nidi, primaria, superiori di primo grado in presenza
  • Scuole superiori di secondo grado in presenza al 50%

Fino a venerdì 15 gennaio

Nelle Regioni rosse una volta al giorno ci si può spostare verso un’abitazione privata della propria Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone e con figli minori di 14 anni o persone disabili e non autosufficienti.
Per ulteriori informazioni, è possibile leggere la pagina del sito di Confcommercio Lazio Nord.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.