Refrigeri: “Con provvedimenti su aree interne rilanciamo il Reatino”

“Con l’adozione da parte della Regione Lazio dell’Accordo di Programma Quadro si entra finalmente nella fase attuativa della Strategia Area Interna Lazio 2 Monti Reatini”: lo dice il consigliere regionale, Fabio Refrigeri.

“L’adozione della delibera di Giunta regionale rende operativo il programma di interventi predisposto dall’Agenzia della Coesione territoriale della Presidenza dei Ministri, di concerto con quattro ministeri coinvolti e i 31 Comuni della nostra provincia per rilanciare le aree interne del nostro territorio. Un ambizioso programma per cui sono stati rese disponibili ingenti risorse, in totale circa 27 milioni di euro di cui una parte già utilizzate come ad esempio quelle contro il dissesto idrogeologico, che permetteranno di creare i presupposti per i nostri territori di essere in grado di affrontare e vincere le sfide che si prospettano anche nell’immediato futuro. “Territori capaci di Futuro” è questo l’evocativo slogan del progetto che i nostri Comuni che raccolgono 35 mila abitanti su un territorio di oltre mille e seicento chilometri quadrati hanno condiviso” dice Refrigeri.

“Un progetto che mira a rilanciare un territorio che negli ultimi decenni ha visto un lento e progressivo spopolamento e una costante marginalizzazione, aggravata anche dal tragico sisma del 2016. Un territorio in cui la pandemia che sta affliggendo tutto il mondo sta sì creando ulteriori disagi e difficoltà ma che ha anche aperto un nuovo spiraglio su un possibile e percorribile sentiero di riscatto e rinascita, un sentiero che si snoda proprio su quelle debolezze che questo accordo di programma aveva individuato e intende rafforzare: i trasporti, la sanità, l’istruzione e il digital divide. In questi settori i nostri Comuni hanno a disposizione circa 12 milioni di euro che in un momento storico in cui si sta riscoprendo la possibilità e la bellezza, anche grazie alle nuove tecnologie, di vivere e lavorare lontano dalle metropoli possono rappresentare un grande punto di svolta. È stato fatto un grandissimo lavoro finora e per questo voglio ringraziare tutti i sindaci e tutti coloro che hanno dato il loro contributo con in testa Gaetano Micaloni sindaco di Petrella Salto, Comune capofila del progetto, che con pazienza e tenacia ci ha portato fin qui, è necessario adesso non perdere di vista l’obiettivo e continuare a lavorare tutti insieme per riuscire a costruire quel futuro di cui nostri territori e i nostri giovani sono capaci e che meritano” dcie Refrigeri.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.