Sanesi: “Sanità al collasso, ma non è tempo di divisioni. Servono personale e soldi”

“Il sistema sanità è al collasso ovunque a causa di un virus aggressivo e subdolo ancora sconosciuto”: sono le parole del presidente del Consiglio Comunale, Giuliano Sanesi.

“La ‘sanità di guerra’ che si sta vivendo in questo momento storico, dovrebbe svegliare i principi di solidarietà e altruismo che permettono di superare tutti compatti situazioni emergenziali come quella odierna, e non già alimentare strumentalizzazioni, divisioni, facili pagelle e competenze più o meno improvvisate. Non è il caso di alimentare il fuoco della polemica sterile, improduttiva e dannosa mai come oggi; vanno invece ascoltate anche nello scenario politico le convergenze nella convinzione che la battaglia contro il coronavirus si vince tutti insieme destra, sinistra e centro. ln questo senso va preso ad esempio la posizione pubblica del deputato Trancassini che pur evidenziando criticità del sistema sanitario auspica e propone un maggiore impegno regionale per potenziare la sanità territoriale senza smantellare quella ospedaliera” aggiunge Sanesi.

“Del resto i tagli alla sanità reatina sono iniziati diversi anni fa, nel 2010 la Polverini chiudeva l’Ospedale di Magliano ed oggi durante la pandemia si evidenziano tutte le conseguenze più amare. Unico quindi l’auspicio, aumentare le risorse umane e finanziarie per il nostro territorio già fortemente penalizzato da esigenze di bilancio regionale” conclude Sanesi.

Foto: RietiLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.