Dal Governo 1,7 milioni per le imprese reatine

(dal Corriere di Rieti) Dal Governo un milione 747 mila euro per le imprese della provincia di Rieti. L’onorevole Fabio Melilli, presidente della Commissione Bilancio della Camera, commenta così i dati dell’Agenzia delle Entrate sulle prime risorse a fondo perduto erogate a imprese e attività di servizi “è un importante segnale per tante imprese della nostra regione, perché si tratta di una risposta concreta ai tanti imprenditori che a causa delle nuove misure hanno visto ridursi di molto le loro entrate”. La seconda ondata della pandemia di coronavirus preoccupa sempre di più e la decisione del Governo di porre delle limitazioni ai cittadini ed alle imprese ha inasprito la crisi economica che si è generata e che rischia di soffocare il tessuto produttivo. Per cercare di dare respiro i dipartimenti economici hanno predisposto diverse misure, di questa il parlamentare reatino sembra particolarmente sembra particolarmente soddisfatto, principalmente per la sua efficacia “si tratta di erogazioni automatiche che sono arrivate direttamente nei conti correnti dei beneficiari, a cui poi si aggiungeranno anche le misure previste dal cosiddetto Ristori 2 e dal nuovo decreto in fase di elaborazione che sarà emanato entro dicembre”. Nel particolare per quanto riguarda direttamente la provincia di Rieti il totale dei contributi erogati è di un milione 747 mila euro a favore di 442 attività che in media hanno ricevuto 3953 euro, mentre per il Lazio questa prima tranche di aiuti ammonta a quasi 100 milioni di euro, facendone la regione dove la somma elargita è quella più alta subito dopo la Lombardia. A comprendere meglio la misura nello specifico vengono ancora in aiuto le parole del presidente Melilli, che parte definendo quali sono le imprese beneficiarie “si tratta di soggetti vari, infatti nella platea vi sono bar, ristoranti, gelaterie, alloggi, servizi alla persona, organizzazioni associative, attività sportive e di intrattenimento, attività professionali, tecniche e scientifiche, servizi turistici. In pratica sono quelle attività che a causa del lockdown hanno subito perdite negli incassi e nel fatturato”. Un aiuto concreto in un momento in cui se ne sente fortemente il bisogno, che non sarà risolutivo ma certamente importante “auspico che nella Legge di bilancio – conclude Melilli – o negli ulteriori decreti “ristori” possa essere data una risposta alle aziende che hanno subito significativi cali di fatturato perché fornitori di aziende che hanno chiuso o limitato le loro attività”. E’ importante che la salute di tutti venga salvaguardata, anche con l’applicazione di misure che impongono sacrifici e restrizioni, ma è anche importante salvaguardare il patrimonio economico e sociale costituito principalmente dalle piccole imprese, questa la difficile missione che il Governo si trova ad affrontare.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.