“Dati preoccupanti in alcune regioni: c’è il Lazio. Rischio lockdown se non c’è calo in 3 settimane”

Allarme alto in 5 regioni che rischiano il lockdown o di farlo scattare per sé e praticamente l’Italia: tra queste c’è il Lazio, secondo uno studio degli esperti dell’Istituto superiore di sanità consegnato al Governo e riassunto dal Corriere della Sera.

Tempo 3 settimane: se il contagio non diminuirà bisognerà valutare la misura più drastica. “In questo scenario si hanno valori di Rt regionali prevalentemente e significativamente maggiori di 1.5 (ovvero con stime dell’intervallo di confidenza al 95% di Rt maggiore di 1.5). Uno scenario di questo tipo potrebbe portare rapidamente a una numerosità di casi elevata e chiari segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali, senza la possibilità di tracciare l’origine dei nuovi casi” si legge dall’Iss, che segnala il possibile “sovraccarico dei servizi assistenziali entro 1-1.5 mesi, a meno che l’epidemia non si diffonda prevalentemente tra i più giovani, come osservato nel luglio/agosto 2020, e si riuscisse a proteggere le categorie più fragili come gli anziani”. Insomma, per Iss, “se la situazione di rischio alto dovesse persistere per un periodo di più di tre settimane, si rendono molto probabilmente necessarie misure di contenimento molto aggressive”.

Per CorSera tra chi rischia di più il lockdown c’è la Campania, ma anche la Lombardia; critica anche la situazione di Bolzano, della Liguria e del Lazio.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.