Il “Lenzuolo SOSpeso” diventa una vela speciale contro la violenza sulle donne | FOTO

L’appuntamento è stato rispettato. Questa mattina, presso la base navale di Castel di Tora è stata presentata l’iniziativa “Lenzuolo SOSpeso”, progetto promosso in tutta Italia dall’artista Silvia Capiluppi. L’arazzo fortemente voluto dal Centro Antiviolenza Angelita che ha aderito al progetto, è stato ricamato da tante persone per dire no alla violenza sulle donne e che hanno voluto dimostrarlo ricamando il loro nome col del filo rosso. Una vela speciale è apparsa oggi sul lago a Castel di Tora.

“Grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del 71esimo lenzuolo Sospeso contro la violenza sulle donne – ha detto la presidente del Centro Angelita, Silena D’Angeli – grazie alla Sindaca di Castel di Tora, Cesarina D’Alessandro, al Presidente della Riserva Giuseppe Ricci, ai consiglieri regionali Marta Leonori e Fabio Refrigeri, alla Lega Navale Turano ed a tutti coloro che hanno partecipato o ci hanno chiamato per gli auguri. Grazie a tutti i bambini per l’ allegria trasmessa”.

“La violenza contro le donne – ha aggiunto il sindaco Cesarina D’Alessandro – è un problema culturale e di coscienza che deve farci riflettere ogni giorno. Bisogna continuare a combattere ogni forma di discriminazione e violenza. Dobbiamo consegnare ai nostri figli un mondo davvero migliore”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.