Buoni spesa, a breve la firma della Protezione Civile: “Li assegneranno i Comuni”

Firmerò subito l’ordinanza di Protezione Civile”. Lo ha detto il capo dipartimento Angelo Borrelli in merito al documento che assegna 400 milioni ai Comuni per aiutare le famiglie meno abbienti, annunciato dal premier Giuseppe Conte.

“L’ordinanza è alla bollinatura della Ragioneria – ha spiegato Borrelli – la firmerò presto”. Ha inoltre spiegato che il documento “prevede una ripartizione sulla base del criterio della popolazione e anche sul criterio della distanza tra il reddito procapite di ciascun comune e il valore medio nazionale ponderato per la popolazione”. Ma come saranno gestiti i soldi? Una volta ripartiti spetterà ai Comuni assegnarli alle famiglie attraverso buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari. Saranno i servizi sociali delle amministrazioni, avvalendosi anche degli enti del terzo settore e di unità di protezione civile, a ripartire i fondi. L’ordinanza sarà immediatamente operativa. I buoni dovrebbero essere di 25 e 50 euro a famiglia, ma anche su questo aspetto le amministrazioni possono intervenire. I comuni, insomma, avranno ampia libertà ma dovranno attivare un numero verde al quale i cittadini potranno chiamare per chiedere aiuto. I buoni saranno utilizzabili nei supermercati convenzionati dai singoli Comuni. I soldi devono essere sufficienti sino al 15 aprile da quando inizieranno le erogazioni del Cura Italia. (dal Corriere dell’Umbria)

Foto: RietiLife ©?

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.