Ritel_Life

Area di crisi complessa, i sindacati: “Misure per i lavoratori sono insufficienti”

Incontro ieri “in Regione Lazio l’incontro alla presenza delle segreterie regionali di CGIL, CISL e UIL, delle aree di crisi complesse Colleferro, Rieti, Frosinone e gli Assessori, al lavoro Claudio Di Berardino e allo sviluppo economico, Gianpaolo Manzella sulle politiche attive”: lo scrivono i sindacati.
“Durante l’incontro, dopo ampia e approfondita discussione, si è preso atto che le misure  ad oggi messe in campo non hanno prodotto i risultati sperati in termini di ricollocazione dei 1600 lavoratori dell’area di crisi industriale complessa e dei percettori della mobilità  in deroga. Pertanto, le parti hanno deciso di aggiornare il tavolo sulle politiche attive tra qualche settimana allo scopo di condividere  e affinare misure esistenti ed individuarne delle nuove che possano favorire concretamente  percorsi  di ricollocazione dei lavoratori interessati. Inoltre vista l’assenza al tavolo di alcune associazioni datoriali nell’incontro, le organizzazioni  sindacali auspicano la loro massima partecipazione in occasione del prossimo incontro” concludono i sindacati.
Foto: RietiLife ©
Print Friendly, PDF & Email